La lezione di Lucia Annibali chiama il padre di Savi e agli studenti della Politecnica delle Marche dice: “Siamo artefici del nostro destino anche quando lasciamo che gli altri decidano per noi”

di 

11 marzo 2015

ANCONA – Lucia Annibali, l’avvocatessa pesarese sfigurata con l’acido da due sicari ingaggiati dal suo ex, ha parlato agli studenti dell’Università Politecnica delle Marche, come ospite d’onore all’inaugurazione dell’anno accademico.
“Dovete fare ciò che vi piace – ha detto Lucia Annibali mostrando sul volto i segni dell’ennesima operazione effettuata al naso -. Siate voi il vostro talento e non dimenticate mai che siete innanzitutto persone, e che ciò che
fate rivela ciò che siete. Siate risorsa per gli altri. Siamo noi artefici del nostro destino, anche quando lasciamo che gli altri decidano per noi”. Lucia Annibali ha voluto esprimere la sua vicinanza a Stefano Savi, lo studente di 25 anni aggredito con l’acido il 2 novembre scorso, telefonando al padre del giovane e rendendosi disponibile anche ad incontrare il ragazzo.

Cosa farà Lucia Annibali in futuro? Entrerà in politica? Continua a leggere cliccando su https://www.ilnazionale24.it/2015/03/11/lucia-annibali-fara-politica-vediamo-e-per-ora-scrive-e-spiega-ai-giovani-di-essere-artefici-del-proprio-destino/84/

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>