sCultura in banca, Banca dell’Adriatico premiata con il riconoscimento “Donato Menichella”

di 

11 marzo 2015

ASCOLI – Sarà come sempre la sede dell’ABI di Palazzo Altieri, a Roma, a ospitare venerdì 13 marzo la cerimonia di assegnazione della quattordicesima edizione del Premio “Donato Menichella”, promosso dalla Fondazione Nuove Proposte Culturali.

Alla Banca dell’Adriatico sarà conferita la Medaglia d’Oro di Nuove Proposte: riconoscimento che gode di un alto prestigio a livello nazionale, come testimoniato dalle professionalità insignite in questi anni.

La finalità del Premio Menichella è quella di onorare, nel ricordo e nel segno di un grande economista del passato, studiosi e istituzioni finanziarie che, oggi, si impegnano per proporre e realizzare progetti di crescita nel nostro Paese.

Roberto Dal Mas, il nuovo direttore di Banca dell'Adriatico

Roberto Dal Mas, direttore di Banca dell’Adriatico

Banca dell’Adriatico, in particolare, si è distinta per il nutrito numero e per il valore delle iniziative culturali promosse per sostenere le eccellenze artistiche del territorio, e ospitate anche presso i propri poli museali e palazzi di rappresentanza. Tra queste, il progetto intitolato “La (S)Cultura in Banca”, che nel 2014 ha raccolto un ampio consenso di pubblico ospitando nello spazio espositivo esterno della Sede di Pesaro, in Via Gagarin, le opere di Giovanni Gentiletti, artista tra i più amati della città, a quattro anni esatti dalla sua scomparsa.

“Banca dell’Adriatico ha saputo creare negli anni un legame profondo con il proprio territorio – dichiara il direttore generale Roberto Dal Mas – Un legame che nasce dalle attività bancarie e finanziarie, per le quali la nostra banca è oggi un punto di riferimento per famiglie, imprese ed enti locali, e che si è consolidato anche attraverso un articolato progetto culturale, la cui continuità è garantita dalla presenza dello storico presidente Di Sante. La finalità delle iniziative intraprese è quella di far emergere la vitalità di un territorio ampio, che va dalla provincia di Pesaro a quella di Isernia, e fecondo di attività culturali e artistiche, che vogliamo valorizzare e condividere con le nostre comunità.”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>