Vuelle Consultinvest ancora multata, cui prodest?

di 

11 marzo 2015

VUELLE CONSULTINVEST, CUI PRODEST?

Il Presidente del Consorzio Vuelle, giustamente, si chiede: A chi giova? (Cui prodest?). Al fine di svelare il mistero o di risolvere il “giallo” dell’eccessivo tifo di lunedì scorso, bisogna in primo luogo chiedersi chi ne abbia tratto giovamento. Anche questa “linguaccia”, come il Presidente del Consorzio, era al vecchio palas quando successe il “misfatto” della monetina e “galeotto” fu il tifoso che la lanciò. Le persone più mature corrono a bordo campo, oggi come allora, perché hanno già visto tutto nella loro vita e mal sopportano le ingiustizie, anche quelle sportive. Ognuno ha il suo ruolo, lo spettatore deve (può) tifare.

Vuelle contro Roma foto Danilo Billi

Tifosi vuelle festanti contro Roma

La responsabilità delle “persone più mature” sa fermare la propria mano e la propria bocca; senza fare gesti inconsulti e offendere con le parole. Certo, occorre educare i giovani e qui sta il ruolo della società. Si potrebbe, per esempio, ricordare ai tifosi le giuste regole di comportamento riportandole sul “programma” che viene distribuito prima di ogni partita. Le stesse regole si potrebbero annunciare, nei time out, con l’altoparlante. Ritornando al chi giova, forse gioverebbe alla Società far sentire la propria voce, in modo “forte”, a chi di dovere. Altrimenti qualsiasi allenatore avversario, come ha ricordato un intervistatore nel dopo partita, potrà pensare di essere giunto in un territorio di facile conquista “per mancanza di soldini”. Ricordiamo a tutti che questa nostra città, Pesaro, è Basket Town. Come disse Franco Bertini (nella sua presentazione del libro “I pivots nani di basket town” di Giuseppe Mari): “…se col passare del tempo la coscienza non resta vigile per conservare i veri valori di fondo che resero possibili quel mondo sportivo e quel periodo eroico, spunteranno “nani” più o meno mostruosi e anche impulsi più o meno subliminali che con le loro false chimere guasteranno tutto. Se questo vuole essere un libro per ragazzi la speranza è che lo capiscano soprattutto gli adulti. Basket Town siamo noi. Anche senza pallone e il professor Mari lo sapeva già da un bel po’.”

 

 

Un commento to “Vuelle Consultinvest ancora multata, cui prodest?”

  1. Milanese scrive:

    ebbene sì, sono un milanese da sempre tifoso della VL
    visto che l’età mi ha consentito di vedere giocare l’attuale presidente e avendo vissuto un po’ come un “derby personale” le partite contro milano, vorrei ricordare che in anni recenti quel campione nazionale di sportività (di nome dino…volutamente minuscolo) ha confessato tardivamente di aver simulato perchè sapevano non avrebbero avuto chance alcuna

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>