Vallefoglia: Lucarini chiede più sicurezza in via Montefeltro

di 

12 marzo 2015

Luca Lucarini*

Via Montefeltro (strada Provinciale 3-bis) a Montecchio di Vallefoglia

Via Montefeltro (strada Provinciale 3-bis) a Montecchio di Vallefoglia

VALLEFOGLIA – A Montecchio, in via Montefeltro (strada provinciale Sp3-bis) i pedoni e i ciclisti rischiano continuamente di essere investiti da auto che sfrecciano a velocità troppo elevate. Stiamo parlando del tratto di provinciale che dalla rotatoria con via San Michele arriva fino alla rotatoria con via Fermi dove la carenza di segnaletica, la larghezza della strada e la mancanza di ogni dispositivo di protezione per gli utenti deboli, la rende particolarmente pericolosa!

Nonostante, infatti, la distanza tra le due rotatorie sia di poche centinaia di metri, molti automobilisti accelerano in maniera tale da raggiungere velocità elevate e se a questo si aggiunge il fatto che la presenza di due incroci a raso (in particolare quello con via Monte Nerone) consente a chi vuole svoltare di fermarsi in mezzo alla carreggiata, la banchina dedicata al passaggio dei pedoni e dei tanti residenti che accedono alle proprie abitazioni proprio lungo la strada, è spesso invasa dalle auto in movimento.

Via Montefeltro (strada Provinciale 3-bis) a Montecchio di Vallefoglia

Via Montefeltro (strada Provinciale 3-bis) a Montecchio di Vallefoglia

Alcuni anni fa, l’Amministrazione comunale di Sant’Angelo in Lizzola aveva ottenuto il nullaosta dalla Provincia per limitare quantomeno la svolta sulle vie adiacenti grazie a piccoli interventi (striscia continua di mezzeria e segnaletica verticale di divieto) per obbligare gli automobilisti a servirsi della vicina rotatoria ma purtroppo nulla è stato fatto!

Oggi, presentando anche un’interrogazione consiliare, torno a chiedere non solo quel piccolo ma significativo intervento, ma anche un sistema di protezione vero e proprio che isoli la banchina dalla carreggiata.

Un cordolo (se si vuole limitare la spesa) o un vero e proprio percorso ciclo-pedonale rialzato dal livello stradale, che garantisca un minimo di tranquillità e sicurezza ai passanti e alle famiglie che entrano o escono dalle loro abitazioni.

In questo modo si otterrebbe anche una percezione visiva del restringimento della carreggiata che sicuramente limiterebbe la velocità degli automezzi in transito.

*Consigliere comunale “Insieme per Vallefoglia”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>