Stratosferica Ducati con Iannone e Dovi in Qatar. Ottavo Valentino Rossi

di 

14 marzo 2015

 

Per 112 millesimi Andrea Iannone e la Ducati non hanno battuto il record della pista che, guarda caso, appartiene a Stoner ed è stato siglato nel 2008 con la Ducati.

 

Che gusto vedere l’ esordiente Gp15 ( alla sua seconda uscita pubblica) davanti a tutti con i due a italici Andrea, con Dovizioso lontano un battito di ciglia dal pilota di Vasto, cioè  a soli 98 millesimi.

 

Che gusto tutto tricolore mettersi dietro liberico  Marquez a la sua nippo – moto , terzi a +0.289.  Alla fine della giostra la coppia spagno-japan sono sempre i campioni  del mondo in carica e  ci hanno  provato, a stare davanti a tutti, ma Iannone e Dovi e la Ducati non glielo hanno concesso: VIVA LITALIA.

 

Che gusto, sportivamente, vedere Aleix Espargaro quarto con la Suzuki, moto che è cresciuta tantissimo, e Aleix è lontano da Iannone meno di mezzo secondo (+0.483), a dimostrazione che questanno la Moto Gp ha un protagonista in più.

 

Il quinto tempo di Pedrosa (+0.563) non stupisce: torero camomillo non carbura subito.

Lorenzo dietro di lui stupisce un poco, mentre  linglese Crutchlow, settimo, dimostra che nei precedenti test il suo tempo non è arrivato a caso: ora sta prendendo le misure alla Honda e si è divertito ad arrivare davanti a Rossi, ottavo.

 

Vale, caduto ad inizio turno per una perdita di liquidi della sua M1, non è lontano (+0.673), ma ha bisogno di settare al meglio la Yamaha. Vedremo, domani e dopodomani, chi la metterà a punto prima e meglio tra lui e Lorenzo però vedere il nome del nove volte iridato là dietro non è, graficamente, bello.

 

Dodicesimo con onore Danilo Petrucci con la Ducati Pramac, 23esimo Pirro con la Ducati, 24esimo De Angelis, 27esimo Melandri.

 

Domani secondo giorno sotto i riflettori che illuminano a giorno il circuito del Losail dove il 29 marzo prenderà il via la stagione Motogp, in  notturna come di consueto.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>