Ranocchi Angels Football, vittoria da batticuore all’esordio

di 

15 marzo 2015

Frazzetto, Angels

Frazzetto, Angels

Un touch-down segnato a 29” dal termine è quasi come un canestro all’ultimo secondo. Perché organizzare un’azione d’attacco nel football americano è quasi un compito algebrico. Ma lo staff dei Ranocchi Angels è stato fantastico perché non l’ha mai data su e può esultare per un successo (22-19) che premia la tigna dei ragazzi pesaresi e la generosità di coach Angeloni, 44 anni a luglio, che decide di scendere in campo per la penuria del reparto runningback, decimato da alcune assenze. Alla fine sarà proprio il coach, fresco di nomina, a segnare la meta decisiva su un passaggio molto intelligente di Frazzetto che lo pesca con una specie di lob superando la difesa forlivese. Carlini mette il sigillo con la trasformazione e in pochi secondi si passa dal rischio di una sconfitta amara ad una vittoria che regala un’adrenalina pazzesca. La gioia degli Angels esplode fragorosa al fischio finale che sancisce il successo sui rivali di sempre in quello che è diventato ormai il più classico dei derby.

Bravo Jerry Frazzetto, a suo agio nei nuovi panni di quarterback, col 100% di lanci completati, interessante il nuovo ruolo di Jacopo Terenzi in difesa. Eppure era cominciata col piede storto: dopo un primo quarto di studio, ad aprire le marcature sono proprio i Titans con un lungo lancio e la successiva trasformazione che fissa il punteggio sul 7-0. Dopo soli 2′, però, i Ranocchi rimettono le cose a posto: lancio di Frazzetto che pesca Bianchini, Alex corre per 67 yards prima di depositare la palla in end-zone. Poi Terenzi rimedia ad un errore di posizionamento della palla e decide di correre per la trasformazione da due punti. Risultato ribaltato: 8-7. Prima di tornare negli spogliatoi, Ale Angeloni firma il primo dei suoi touch-down, Carlini trasforma e si va al riposo sul 15-7. L’inizio di ripresa, però, ribalta di nuovo la situazione a favore di Forlì che trova un varco nella mischia per accorciare le distanze (15-13) e poi copre un fumble che rimanda a sedere in un attimo l’attacco di casa. Sono momenti di grande sofferenza per i Ranocchi, mentre i Titans vanno ancora a segno con una corsa centrale evitando i placcaggi, la trasformazione però non va e il terzo quarto su chiude sul 15-19. C’è ancora tempo per provare a vincerla ma Frazzetto viene stoppato ai limiti dell’end-zone per un fallo dei suoi compagni, quindi Angeloni recupera miracolosamente un pallone rotolato a terra. Poi, quando sembra finita, Frazzetto pesca il suo allenatore per il touch-down vincente. Carlini trasforma e congela la vittoria. Infine la difesa tira giù la serranda nonostante l’antisportivo chiamato a Piermaria faccia correre ancora qualche brivido sulla schiena. E poi esplode la gioia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>