Ricci sbotta su Fb: “Non va mai bene nulla. Forse è meglio che qualche albergatore pensi a rimettere a posto gli hotel”

di 

15 marzo 2015

PESARO – Duro sfogo del sindaco Matteo Ricci su Fb: “Troviamo le risorse per ristrutturare il vecchio palas, per il porto, per fare viale Trieste e piazza della palla? Non va bene. Incentiviamo apertura locali per una città più vivace? Non va bene. Facciamo una comunicazione che fa accendere riflettori sulla città con allungamento stagione, sole assicurato e city brand? Non va bene. Facciamo la città della musica e riempiamo la città di eventi culturali? Non va bene. Allunghiamo la notte rosa? Non va bene. E via dicendo. Forse è meglio che qualche associazione o qualche albergatore pensino a mettere a posto qualche hotel invece di sapere solo criticare per motivi politici. Noi tiriamo dritto!”. La presa di posizione, netta, ha ovviamente sollevato un vespaio di commenti. Ai quali il sindaco non si è sottratto. Sulla Notte Rosa: “… scelte coerenti … sei vuoi fare la città della cultura e fondare il turismo su quella scelta… non c’entra un c… con l’evento di maggior bassezza umana di tutta l’estate italiana , ovvero la notte rosa …” ha scritto un utente. “La notte rosa e’ un’opportunità di promozione di una città che conoscono troppo poco – ha risposto Ricci – E’ una comunicazione internazionale. E una serata non stravolge il nostro modo di essere. Noi ci staremo dentro con nostre peculiarità. E poi se un po’ ci si diverte non guasta”. Sintetizzando: noi ci agganciamo al marchio notte rosa, sinonimo di divertimento estivo, però lo cuciniamo con la nostra salsa. Il rischio che esca una via di mezzo senza senso preciso c’è, ma anche la possibilità che l’effetto traino accenda invece una luce nuova su Pesaro. E’ lì che si gioca la sfida. La Notte Rosa è diventato sinonimo di locali, feste e divertimento giovane. E’ l’effetto Romagna, atavico, che si è mangiato tutto il resto della Notte Rosa: ovvero, anche splendidi concerti di musica classica all’alba, appuntamenti con la poesia ecc. ecc. Ecco: Ricci dovrà essere bravo, a nostro avviso, a non fare in modo che la Romagna da questo punto di vista si mangi Pesaro (troppo spesso, anche da poco, sul televideo Pesaro viene considerata Romagna) e che Pesaro, invece, sfrutti al massimo la luce romagnola per illuminare la bellezza made in Pesaro del San Bartolo e le potenzialità da troppo tempo inespresse di Pesaro città.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>