Volley Pesaro, venti di passione contro Perugia. Bertini: “Orgoglioso di allenare queste ragazze”

di 

15 marzo 2015

VOLLEY PESARO – GECOM PERUGIA 3-0

VOLLEY PESARO: Spadoni, Salvia 6, Zannini (L)Sestini 14, Concetti, Di Iulio 2, Battistelli, Bellucci 9, Battistoni. Bordignon, Mezzasoma 14, Babbi 14. All. Bertini, Portavia

GECOM PERUGIA: sghedoni 2, Di Mitri, Puchaczewski 11, Barbolini 8, Mancuso 9, Scherspers, Cruciani Cri, Cruciani Co 8, Mearini 6, Ciacca, Chiavatti ( L) . All. Bovari, Panfili

ARBITRI: Cecconato, Rossetto
PARZIALI: 25-21; 25-18; 25-13

 

PESARO – “Sono orgoglioso di essere l’allenatore di questa squadra”. Sono queste le parole di Bertini dopo la ventesima vittoria di Volley Pesaro. Nemmeno la seconda in classifica, la Gecom Perugia, è riuscita a impensierire le pesaresi. Un 3-0 che non lascia spazio a repliche, con le padrone di casa che soffrono solo nei primi punti:” dovevamo prendere le misure all’avversario – spiega Bertini – hanno attaccanti non facili da leggere”. Ma i sogni delle ospiti si spengono già a metà set. Al secondo time-out tecnico le ragazze di Bertini conducono 16-11. Nel secondo set la Gecom si conferma squadra di alta classifica, nonostante sia Volley Pesaro a condurre i giochi sin dall’inizio. Perugia difende e contrattacca, e ci vuole la miglior Di Iulio per scardinare la difesa delle ospiti: ” ci sono state grande difese da entrambe le parti, ma la differenza l’ha fatta la qualità del nostro primo tocco, che ci ha permesso di giocare sempre veloce”. Volley Pesaro accumula un vantaggio di 5 punti ( 16-11 al secondo time-out tecnico ) ma la Gecom non demorde. Palla su palla recupera e si porta sul 18-16. Bertini ferma tutto con un time -out discrezionale, che ha il suo effetto.

Foto Danilo Billi

Foto Danilo Billi

La Gecom al rientro in campo sbaglia il servizio e regala il diciannovesimo punto alla capolista, che non si ferma più. Ci pensa Mezzasoma, con una precisa diagonale da posto due, a chiudere i giochi. Terzo set fin troppo facile per Salvia e compagne: “abbiamo interpretato bene una partita non semplice – continua Bertini – venivamo da una settimana lunga, con due partite difficili”. A guidare le pesaresi Diletta Sestini: “sono contento per lei, in questi mesi ha lavorato duro e con tanta pazienza e adesso sta raccogliendo i frutti. La forza di questa squadra è di poter contare su un collettivo incredibile. Non dimentichiamo che in panchina abbiamo Bordignon, Concetti e Spadoni, che sono attaccanti di altissimo livello”. A Volley Pesaro adesso manca un solo punto per la certezza matematica dei play-off.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>