Bellucci e i segreti del Volley Pesaro: “Muro, difesa e tifosi”

di 

17 marzo 2015

PESARO – Lo scontro al vertice del girone C si conclude con un secco 3-0 a favore delle padrone di casa di Volley Pesaro. Le ragazze di Bertini allungano ulteriormente sulle inseguitrici e concludono una settimana impegnativa (tre partite giocate e vinte) nel migliore dei modi.

Dopo i primi scambi, le pesaresi hanno iniziato a prendere le misure alle perugine della Gecom Security, sfoderando un muro-difesa impenetrabile ed un servizio molto efficace.

E’ Valentina Bellucci, schiacciatrice pesarese, ad analizzare la prestigiosa vittoria: “E’ stata una partita difficile, per noi si trattava della terza nell’arco di sette giorni e in più affrontavamo la seconda in classifica. Credo che ci si aspettasse una partita più combattuta, ma anche loro venivano da un periodo non semplice, dopo due sconfitte e con qualche giocatrice acciaccata. Nonostante la nostra stanchezza mentale siamo comunque riuscite a portare a casa il risultato restando concentrate, penso che questa sia stata un’ulteriore prova di forza del nostro gruppo”.

Volley Pesaro è riuscito ad imbrigliare il gioco di una buonissima formazione, che non a casa occupava la seconda piazza del girone.
“Temevamo il loro servizio, hanno grandi interpreti di quel fondamentale. Siamo riuscite però a tenere bene in ricezione e a permettere ad Isabella di spingere la palla, il gioco veloce è la nostra prerogativa. Inoltre abbiamo mantenuto un buon livello di muro-difesa e siamo riusciti grazie alla difesa a contrattaccare in modo veloce, tenendo intatto il nostro stile di gioco, ne siamo contente. L’attacco è sicuramente uno dei nostri punti di forza e, nonostante percentuali non altissime contro Perugia, abbiamo fatto comunque bene in altre fasi di gioco”.

Nell’unico momento di incertezza per le ragazze di casa, a metà del primo set, il servizio, di Di Iulio in quel caso, ha fatto la differenza.
“Sapevamo che per metterle in difficoltà dovevamo battere molto bene, soprattutto nelle zone di conflitto per limitare il loro gioco al centro. Isabella è una delle nostre migliori battitrici ed è riuscita a mettere un bel fillotto di punti, diciamo che da lì la partita è andata più in discesa”.

Per quanto espresso in campo contro la Gecom, il divario tra le due compagini sembrava più ampio di una sola posizione in classifica che poi sono diventate due…
“Capita a tutti affrontare avversarie, in base alle caratteristiche tecniche e fisiche che queste offrono, con più facilità e di soffrirne maggiormente delle altre. Noi all’andata, al di là della classifica, contro Sghedoni e compagne avevamo comunque giocato bene allentando il ritmo solo un set, altrimenti anche lì avremmo potuto vincere 3-0. Ci sono state altre squadre, come Orvieto o Firenze, che ci hanno messo in grande difficoltà per la loro tipologia di gioco, Orvieto in particolar modo. Sì, con Perugia siamo riuscite a vincere più nettamente”.

Anche domenica il sostegno del pubblico pesarese non è mancato.
“Il tifo incide tantissimo, in molte occasioni è il tredicesimo uomo in campo. Noi dalla prima all’ultima siamo un gruppo molto coeso, ma abbiamo bisogno del sostegno dei nostri tifosi, colgo infatti l’occasione per ringraziare i Balusch che sono stati sempre al nostro fianco in casa e ad ogni trasferta. Ci supportano ovunque, tramite social network e venendo agli allenamenti. Sono una presenza costante. In tanti anni di B1 una cosa così a me non era mai capitata, poi ovvio siamo contente del fatto che siano accorse più persone al PalaBancaMarche e ci auguriamo che ne vengano sempre di più anche se capisco che la domenica ci si voglia riposare, ma infondo sono solo due ore piacevoli da passare in palestra. Chi ci vuole seguire noi siamo ben contente e ricordiamo anche chi ci ha sempre seguito”.

Il prossimo week-end, grazie all’anticipo giocato contro Casal de’Pazzi, sarà libero, Bellucci e compagne avranno finalmente tempo di ricaricare le pile.
“Il weekend libero è arrivato solo perché abbiamo anticipato la partita contro le romane, altrimenti avremmo dovuto giocare. Per arrivare all’ultima fase della stagione, che sarà quella che farà la differenza sarà molto importante alternare il lavoro al giusto riposo, in modo da essere sempre sul pezzo. Matteo Bertini ha scelto di darci un pochino di riposo in più per ripartire alla grande contro Lucca e ricominciare dopo Pasqua per le ultime partite, più gli eventuali play-off che saranno matematici solo dalla prossima partita.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>