M5S: “Minardi, rottamiamo almeno alcune brutte pratiche?”

di 

17 marzo 2015

Rossella Accoto*

Ora che i circoli del PD fanese hanno indicato il Presidente del Consiglio Comunale come il loro candidato e i “giovani rottamatori” hanno deposto l’ascia di guerra per ricucire gli strappi, almeno fino alle elezioni, è comunque emersa, anche se in modo latente, una minima richiesta da parte dei militanti di rinnovamento. A questo punto ci aspettiamo che andando in questa direzione Minardi si dimetta da Presidente del Consiglio: poco opportuno che in città si possa pensare che utilizzi questa prestigiosa carica per farsi la campagna elettorale per le Regionali a spesa dei cittadini, piuttosto che occuparsi 24 ore al giorno dei problemi della città, motivo per cui è stato eletto. Ora che anche il rivale Carloni si è dimesso da Consigliere Comunale, il pd tirerà comunque dritto per la sua strada o avrà almeno il coraggio di “rottamare” brutte pratiche? Pur sapendo di rischiare di passare per saccenti, abbiamo la presunzione di sapere già la risposta. Così come in fase preelettorale per le amministrative avevamo profetizzato la staffetta Minardi-Fulvi come Presidenti del Consiglio. Siamo ormai alla resa dei conti.

*Candidata consigliera regionale – Movimento 5 Stelle

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>