Urbania si rifà il trucco: da lunedì partono i lavori all’ingresso Della Rovere

di 

17 marzo 2015

URBANIA – Sono partiti lunedì 16 marzo i lavori di sistemazione e abbellimento dell’ingresso a Largo F. M. Della Rovere che interesseranno il recupero della memoria delle mura storiche e dell’antica Porta Parco.

Con il progetto verrà “cucito” idealmente lo strappo mancante dell’antica cinta che congiungeva l’attuale Palazzo Cellini al Teatro Bramante proprio dove sorgeva il varco alla piazza centrale e, ad oggi, l’unico punto dove la percezione delle mura non si avverte. L’intera zona di accesso al centro storico fu notevolmente compromessa dalle iniziative avviate sul finire del sec. XIX con l’abbattimento di Porta Parco, la costruzione del Teatro Bramante nel 1860, l’interramento del medievale vallato difensivo posto di fronte alla porta, la successiva costruzione di Palazzo Cellini e, da ultimo, con la demolizione nell’anno 1952 della antica biblioteca ducale sostituita da un nuovo edificio.

“Un’altra testimonianza del passato dell’Antica Casteldurante che verrà donato alla città – commenta l’assessore ai lavori pubblici Francesco Leoni -. Un recupero ideale, che tuttavia farà riemergere e  rendere evidente una parte importante della storia cittadina e che consentirà allo stesso tempo di migliorare esteticamente l’ingresso al “salotto” della città. L’auspicio per il futuro prossimo è quello di riuscire a reperire le risorse necessarie alla sistemazione dell’intera piazza”.

Alcuni elementi tecnici. Le mura e la porta saranno valorizzate con una cordolatura in pietra corniola e tessitura interna in pietra serena fiammata. Il progetto prevede altresì la sistemazione della pavimentazione esistente nella porzione di piazza sul versante di via Roma, prevedendo la rimozione dell’aiuola spartitraffico e delle fioriere. L’esecuzione dell’opera è stata resa possibile grazie al contributo che l’Amministrazione comunale ha intercettato partecipando al bando PSR 2007/2013 “Tutela e riqualificazione del territorio rurale – interventi di recupero, restauro e riqualificazione del territorio rurale”, finanziamento al quale si poteva accedere solo con proposte correlate e di completamento al precedente progetto già realizzato in Piazza delle Erbe con la riqualificazione delle mura che collegavano Palazzo Ducale all’Antica Biblioteca.

La durata dei lavori, condizioni meteorologiche permettendo, sarà di cinquanta giorni e, nel frattempo, l’ingresso alla piazza e ai parcheggi di Largo Della Rovere sarà consentito entrando da via Garibaldi.

“Un ringraziamento particolare – conclude l’assessore Leoni – va a tutto l’ufficio tecnico, alla progettista architetto Antonella Celeschi e alla precedente amministrazione”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>