A Urbino apre la Casa della Poesia

di 

20 marzo 2015

poesia narrativa romanzo concorso firma

URBINO – La data è fissata. Il 27 marzo a Urbino apre la Casa della Poesia. Gli spazi sono quelli del prestigioso Palazzo Odasi, nel centro storico.  L’apertura avverrà ricordando il poeta  Ezra Pound alla presenza della figlia Mary de Rachewiltz.  Quella del 27 marzo sarà una giornata speciale, che metterà insieme arte e letteratura. Alle ore 11.30, nella Sala Convegni di Palazzo Ducale, si terrà l’iniziativa: Conversazione sulla “Muta”: Vittorio Sgarbi e Gabriele Barucca, con Mary de Rachewiltz , in occasione dell’apertura della Casa della Poesia. In questo periodo specifico l’abbinamento arte-letteratura nasce dal fatto che in quei giorni di fine marzo torna a Palazzo Ducale, dopo accurati restauri, la Muta di Raffaello.  Da un lato abbiamo quindi l’attesissimo ritorno di uno dei dipinti più apprezzati della Galleria Nazionale delle Marche, dall’altro l’avvio di un’attività che amplia l’offerta culturale di Urbino.   A termine della conversazione-conferenza, alle ore 13.00 ci si sposterà a Palazzo Odasi (via Valerio n.1),  per l’inaugurazione della Casa della Poesia, dove sarà allestita una mostra dedicata a Ezra Pound,  con opere provenienti dalle Collezioni de Rachewiltz (Brunnenburg) e  Scheiwiller (Milano). Gli artisti ospitati sono: J. Coburn, Henri Cartier-Bresson, R. Monti, F. Messina, E. Montale, E. Prampolini, F. Gentilini, E. Paolucci, M. Paladino, P. Echaurren e  M. Pulini.

Che cosa sarà questo nuovo spazio che si apre a Urbino: un luogo vivo, dove si faranno presentazioni di libri, si faranno incontri dedicati a poeti e scrittori. Sarà il luogo elettivo dove si parlerà di letteratura. Ma non solo. Secondo il progetto dell’Assessore alla Rivoluzione, Cultura e Agricoltura Vittorio Sgarbi, sarà anche un archivio sonoro: i visitatori potranno ascoltare le voci registrate dei grandi poeti che recitano le loro opere. Oppure troveranno le registrazioni di grandi attori, da Vittorio Gassman a Carmelo Bene, che leggono i grandi autori.  Il punto di partenza sarà: le voci di 100 poeti, dal 1900 a oggi. Da Oscar Wilde a Ezra Pound, a D’Annunzio, Ungaretti, Montale, Volponi, Guerra, Piersanti. Solo per fare qualche nome.

La Casa della Poesia ha un programma dal titolo “Lascia che parli il vento. Dal canto al mito”: 10 aprile – incontro con Tomaso Kemeny; 17 aprile – incontro con Rosita Copioli; 20 aprile  incontro con  Stefano Zecchi; 24 aprile – incontro con Giuseppe Conte; 22 maggio – incontro con Maria Grazia Marchianò (per Elémire Zolla), 23 maggio  incontro con Umberto Piersanti.  E questo è solo il punto di partenza.

Info ulteriori su www.urbinonews.itwww.facebook.it/citta.diurbino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>