Basket serie D, l’Itas Basket Giovane vede l’Infinito: Recanati va ko

di 

20 marzo 2015

FORTITUDO PORTO RECANATI – ITAS BASKET GIOVANE PESARO 64-74
FORTITUDO PORTO RECANATI
Mosca 15, Pacelli, Trillini 11, Sorgoni 8, Mahmutovic 3, Prosperi 9, Attili L., Angelici, Marangoni, Cuna 2, Attili M. 2, Soricetti 14 – All. Matassini
ITAS BASKET GIOVANE PESARO: Santinelli Edoardo 21, Giudici 11, Giacomini 15, Giorgi, Andreani 4, Santinelli Enrico 13, Di Sciullo, Laddomada, Antonelli 7, Di Luca 3 – All. Romanelli
ARBITRI: De Carolis e Balacco
PARZIALI: 20-19, 41-30, 53-47

Itas Basket Giovane

Itas Basket Giovane

RECANATI (Macerata) – Grande… Grande vittoria dell’ITAS BASKET GIOVANE PESARO nella prima giornata della seconda fase del campionato regionale di serie D, una vittoria frutto dei grandissimi “attributi” che i ragazzi di coach Romanelli hanno saputo tirar fuori in una serata che sembrava decisamente in salita.

Il Basket Giovane si presenta a Porto Recanati, per la prima volta in questo campionato, in formazione “corta”, ovvero con soli 10 uomini, questo a causa del turno infrasettimanale che, visto l’anno scolastico in corso specie per i maturandi, ha fatto optare per la scelta di lasciare a casa alcuni dei più giovani del gruppo, inoltre ne hanno avuto un buon pro anche le sterili casse societarie risparmiando sui costi della trasferta. Nonostante la formazione per così dire ridotta, non è mancato lo spirito combattivo e la fame di vittoria.

La partita, come detto, pare subito complicata e difficile, del resto il Porto Recanati ha terminato al secondo posto del girone B con solo 4 sconfitte, e la fisicità degli avversari aggiunta ad una percentuale scadente dal campo, minano le sicurezze mentali dei ragazzi pesaresi, a questo, va detto, vanno aggiunti i numerosissimi falli fischiati (non tutti condivisibili) che hanno portato in lunetta i padroni di casa per circa 20 volte nel primo tempo che, per la precisione, si chiude con un fallo tecnico alla panchina pesarese rea di essersi alzata in piedi su un fallo, peraltro fischiato, alla difesa di casa!

Al rientro dall’intervallo, conclusosi col più 11 dei padroni di casa, coach Romanelli, visto anche la situazione falli dei suoi, opta per una difesa a zona che, nel corso del terno quarto, inizia a dare i suoi frutti creando molta confusione ed imprecisione nel ragazzi di coach Matassini, anche il metro arbitrale sembra aver ritrovato la ragione. Il quarto si chiude con ancora un più 6 locale ma nell’ultimo tempo si scatena la determinazione e la voglia di riscatto del Basket Giovane che con un parziale di tempo di 11-27 fa barcollare prima e stende poi una Fortitudo impotente specie dopo le 2 bombe consecutive di un ottimo Edoardo Santinelli (21 punti) ben coadiuvato a rimbalzo da Giacomo Jack Giudici (11 punti e 9 rimbalzi) e da una regia intelligente di Fabio Giacomini (15 punti, 6 falli subiti, 5/6 ai liberi).

Si chiude così una partita difficilissima, con una vittoria importantissima dal punto di vista morale e che ha fatto fare un viaggio di ritorno a casa decisamente meno pesante di giovedì sera.

Non c’è tempo per godere… già domani, sabato 21 marzo alle 18, palestra Galilei, seconda giornata del gironcino, ospiti i temibilissimi ragazzi del Cerreto D’Esi di coach Leo Sonaglia, già incontrati nel girone della prima fase.

(Si ringrazia Fabio Lanci)

Basket Giovane

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>