Ceriscioli al Vinitaly: “Settore strategico da sostenere, ora serve promozione”

di 

22 marzo 2015

VERONA – “Un’eccellenza da sostenere. Un settore strategico che crea ricchezza e benessere”. Così Luca Ceriscioli, candidato del centrosinistra alle prossime elezioni regionale, partecipando all’apertura del Vinitaly di Verona.

“Una giornata che ha visto gli stand marchigiani tra i protagonisti di questa edizione – spiega Ceriscioli – i 112 produttori marchigiani e le 210 etichette presenti non possono che renderci orgogliosi e ci testimoniano come il settore vitivinicolo possa rappresentare anche un volano importante per la nostra economia. E lo dimostrano i dati – continua – in controtendenza all’andamento del Pil, infatti, il fatturato del vino e degli spumanti in Italia cresce ancora dell’uno per cento e raggiunge nel 2014 il valore record di 9,4 miliardi per effetto soprattutto delle esportazioni che hanno raggiunto i 5,1 miliardi, con un export dei vini marchigiani cresciuto di circa il 66% in valore dal 2003 al 2014. Inoltre la sinergia con l’identità territoriale e il biologico che continua a crescere sono una delle carte vincenti di questo settore unita alla passione dei tanti imprenditori e produttori’. ‘Un successo, quello dei vini marchigiani – conclude Ceriscioli – che conferma la bontà della scelta fatta anni fa quando si decise di puntare sui vitigni autoctoni. Ora la parola d’ordine è promozione”.

Sotto le foto con Angela Velenosi, presidente del consorzio Vini Piceni, Alberto Mazzoni, direttore dell’istituto marchigiano Tutela Vini, il professor Gabriele Micozzi, docente di marketing all’Università Politecnica delle Marche, Neri Marcorè, l’onorevole Paolo Petrini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>