Bici dal passato, oltre 2000 visitatori per la mostra di For.bici

di 

23 marzo 2015

FANO – Grande successo della mostra “Bici del passato”. Oltre duemila persone hanno ammirato le bellissime biciclette d’epoca esposte dal 7 al 15 marzo u.s. nella sala S. Michele di Fano a cura dell’associazione For.bici FIAB. Dai “bicicletti” di fine Ottocento, passando per le Opel e le Peugeot di inizio Novecento, le bici militari dei bersaglieri della prima guerra mondiale per arrivare alla copia fedele della Bianchi di Fausto Coppi; tutte le bici esposte hanno suscitato emozioni e ricordi. Notevoli anche le foto d’epoca che per un momento hanno riportato in vita luoghi e personaggi famosi e meno famosi di una Fano “senza le auto”. Attraverso la mostra l’Associazione FOR.BICI ha voluto rinnovare il messaggio che la bicicletta non ha solo un glorioso passato, ma ha un grande avvenire davanti a sé, a patto che venga rivisto il modello di viabilità autocentrico che continua ad essere imposto a danno di pedoni e ciclisti ma soprattutto a danno della qualità della vita cittadina.
Per questo ora serve un cambio di mentalità da parte di politici, amministratori e progettisti seguendo l’esempio di quei paesi che privilegiano la mobilità “dolce” incentrata su spazi verdi, marciapiedi e piste ciclabili.
La mostra è stata anche occasione di incontro tra soggetti che, in maniera diversa, hanno a che fare col mondo delle due ruote: dagli studenti che progettano piste ciclabili e itinerari per recarsi a scuola con maggiore sicurezza, agli operatori economici che vogliono cogliere le opportunità offerte dal cicloturismo e gli stessi amministratori pubblici che devono accorgersi della necessità di avere una città molto più vivibile.
Per tutti gli appassionati delle bici d’epoca un nuovo appuntamento è previsto nel prossimo mese di agosto, con “La valorosa dei borghi del Metauro” manifestazione ciclistica non competitiva per bici d’epoca a cura degli amici del Ciclo club Calcinelli.
Un doveroso ringraziamento va a quanti hanno contribuito alla riuscita della manifestazione: la Fondazione Carifano, l’ITC Battisti, i proprietari delle biciclette esposte (Fernando Vichi e Antonio Dercoli), le ditte Cascioli di Bargnesi, Mancini Stefano, Fabio Vitali e Carlo Moscelli per le foto, il “ciclista d’epoca” Miraldo Massetti, i volontari di For.bici FIAB Fano e infine il gruppo “Suoni Klandestini” che ha allietato l’ultimo giorno di esposizione con i suoi pezzi musicali.For.bici FIAB Fano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>