Calcio a 5, L’Italservice PesaroFano si riprende il secondo posto

di 

24 marzo 2015

Tanta sofferenza, ma anche tanta voglia di tornare ai 3 punti e altrettanta qualità made in Italy. Sono questi gli ingredienti del successo di sabato sull’Aosta: 4 a 1 ai danni dell’Aosta, con le reti realizzate da Bonci nel primo tempo (chiuso sull’1 a 0), da Lamedica nella ripresa (tripletta, condita da un paio di giocate strappa-applausi), prima del gol della bandiera trovato dal player manager degli ospiti Rodrigo Rosa.

Bonci esulta

Bonci esulta

Un risultato meritato, ma decollato solo nel quarto di gara finale, dopo che per quasi 30 minuti effettivi era stata battaglia alla pari, con tante occasioni del PesaroFano sprecate, e altrettante buone chance dell’Aosta. Su queste ci ha pensato un Diego Moretti da dieci e lode a rimediare. Ve lo diciamo a chiare lettere: nonostante conosciamo ormai bene le sue qualità, tre suoi interventi ci hanno lasciati davvero a bocca aperta.

Tornano i 3 punti dunque, nonostante l’assenza per squalifica di Tonidandel e nonostante la barra delle energie fisiche e (forse prima ancora) mentali, sia ancora in basso. Il kappao di Lecco aveva palesato una squadra “spenta” dopo il trionfo di Coppa. Il successo di domenica ha mostrato un gruppo che sta provando a rialzare i giri del motore, ma che ancora deve pedalare per tornare ai picchi-mostre di questa stagione.

L’obiettivo è essere in forma quando conta davvero”, ha ribadito più volte in questi mesi il tecnico Roberto Osimani. Ovvero ai playoff, che arriveranno fra circa un mese e in cui le prossime tre partite diranno ai biancorossogranata contro quali avversari ci si dovrà scontrare. Nel frattempo ci si è ripresi subito il secondo posto che il Montesilvano per 24 ore aveva fatto suo.

La lotta per il miglior piazzamento possibile proseguirà sabato prossimo in trasferta, con il PesaroFano in visita all’Arzignano. Tornerà dalla squalifica Tonidandel, ma per lo stesso motivo sabato in Veneto mancherà Lamedica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>