Cambiamenti climatici, come intervenire: presentazione del volume “Due gradi” di Gianni Silvestrini

di 

24 marzo 2015

Cambiamenti climatici, come intervenire. Se ne discuterà giovedì 26 marzo, alle ore 17.30, nella sala del Consiglio comunale. Ad affrontare l’argomento, Gianni Silvestrini, uno dei maggiori esperti italiani nel campo dell’energia, direttore scientifico Kyoto Club e presidente Green Building Council Italia.
All’incontro interverranno il presidente del Consiglio comunale Luca Bartolucci, Anna Maria Guerra dell’associazione “Speciale Donna” e il presidente del circolo Legambiente di Pesaro Enzo Frulla. L’appuntamento sarà anche occasione per presentare il libro “Due gradi”, ovvero innovazioni radicali per vincere la sfida del clima e trasformare l’economia, scritto da Silvestrini.

Da “La corsa della green economy” a “Due gradi”
Cinque anni fa, con La corsa della green economy, scritto a quattro mani con Antonio Cianciullo, Gianni Silvestrini raccontava come sarebbe cambiato il rapporto tra l’economia, l’ambiente e la società. Lo faceva analizzando decine di aziende che, in Italia e all’estero, erano già pienamente interpreti del fenomeno green economy. E i cambiamenti ci sono stati, anche più veloci di quanto si prevedeva. Nel campo dell’energia per esempio, dove le centrali a combustibili fossili che chiudono perché ormai antieconomiche e rese superflue dall’apporto delle energie rinnovabili sono l’icona della mutazione in corso.
Ma oggi il quadro è ancora più complesso e stimolante. Processi che già apparivano definiti anni fa, stanno interagendo con nuovi trend e nuove tecnologie, con nuovi comportamenti e attitudini che si manifestano nella società a una velocità sorprendente.
L’impatto della sharing economy su settori come quello dell’auto, tanto per fare un altro esempio, era del tutto imprevedibile solo pochi anni fa. A essere investito da una spinta al cambiamento a cui le reti di comunicazione fanno da infrastruttura portante, è qualcosa che sta alla radice, è lo stesso rapporto tra le nostre attività, il nostro modo di vivere e il pianeta.
Il percorso non sarà lineare, e in Due gradi Silvestrini offre una “visione in anteprima” di tutto ciò che sta avvenendo, di quali evoluzioni si potrebbero avere, e di quali saranno i nodi da affrontare. Possibile che lo spauracchio dei due gradi di aumento della temperatura media globale (la soglia che non si dovrebbe superare senza innescare sconvolgimenti irreversibili nell’ecosistema planetario) stia funzionando? Esiste quindi una sorta di intelligenza collettiva che agisce a dispetto della disperante lentezza dei negoziati internazionali e dell’inettitudine dei governi? Nel libro di Silvestrini, le risposte ci sono.

Gianni Silvestrini è uno dei maggiori esperti italiani nel campo dell’energia. Ricercatore del Cnr, è presidente di Green Building Council Italia, presidente del Coordinamento Free (Fonti rinnovabili ed efficienza energetica), direttore scientifico di Kyoto Club e della rivista QualEnergia. Autore di numerosi articoli scientifici, coordina il master Ridef – energia per Kyoto del Politecnico di Milano.
Ha vinto l’”European solar prize 2001” ed è stato eletto nel consiglio direttivo dell’European Council for an Energy Efficient Economy. Ha ricoperto la funzione di direttore generale al ministero dell’ambiente. È presidente di Exalto, una nuova società della green economy.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>