A Fano nuovi criteri per la nomina degli scrutatori

di 

25 marzo 2015

scrutatoreFANO – In considerazione dell’attuale crisi economica che investe il nostro Paese ed al fine di fornire, quindi, una opportunità ai cittadini fanesi disoccupati, inoccupati e studenti non lavoratori che siano iscritti all’albo degli scrutatori, la Commissione Elettorale Comunale ha stabilito nella seduta del 23 marzo scorso nuovi criteri di nomina degli scrutatori in occasioni delle prossime elezioni regionali.

In particolare la Commissione Elettorale ha deciso che il 50% degli scrutatori (136 effettivi e 30 supplenti) venga nominato tramite sorteggio tra coloro che, iscritti all’albo degli scrutatori, si trovino nelle condizioni di disoccupazione, di inoccupazione (risultante dall’iscrizione al Centro per l’Impiego) e di studente non lavoratore, mentre il restante 50% (135 effettivi e 30 supplenti) viene nominato dalla Commissione stessa al fine di garantire la presenza di un’adeguata professionalità nei singoli seggi elettorali, fermo restando che, anche in questo caso, coloro che saranno individuati direttamente, oltre ad essere iscritti all’albo degli scrutatori, dovranno trovarsi nello stato di disoccupati, inoccupati, non occupati, studenti non lavoratori.

Pertanto, tutti coloro che, iscritti all’albo degli scrutatori, si trovino nelle condizioni di disoccupazione, di inoccupazione (risultante dall’iscrizione al Centro per l’Impiego) e di studente non lavoratore, per poter partecipare al sorteggio dovranno presentare un’apposita domanda all’Ufficio Elettorale del Comune di Fano entro le ore 13,00 di venerdì 24 aprile 2015 utilizzando l’apposita modulistica scaricabile dal sito istituzionale del Comune di Fano o disponibile direttamente all’Ufficio Elettorale.

Sarà poi cura dell’Ufficio Elettorale procedere alla verifica delle domande presentate prima che la Commissione Elettorale si riunisca per il sorteggio e per la nomina degli scrutatori.

SORRIDONO NOI CITTA’ E NOI GIOVANI

“Le scelte della Commissione elettorale di confermare alcuni principi di nomina, come la preferenza per disoccupati, inoccupati e studenti risulta oltremodo opportuna”. Lo scrivono le liste civiche Noi Città – Noi Giovani che continuano:

“Una tale decisione, in un periodo complesso come quello attuale, principalmente caratterizzato da una pesante crisi economica, lavorativa e sociale riassume l’intento principale di tale decisione. Inoltre l’iniziativa della commissione di affidare un 50% di selezioni al sorteggio – tra quelli che manifesteranno interesse tramite l’ufficio elettorale -, bypassando il classico metodo interamente nelle mani della commissione stessa, è una proposta condivisibile e dettata dalla possibilità di dare comunque opportunità ai richiedenti che non avessero fatto espressa segnalazione ai membri della commissione. Le liste civiche condividono e apprezzano la richiesta del sindaco di “dare un segnale concreto ai principi di solidarietà e giustizia”, tramite l’ente pubblico che rappresenta”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>