Biancani e Delle Noci: “Cantonieri di quartiere, si parte a maggio”. Ecco cosa dovranno fare i cittadini

di 

26 marzo 2015

Si chiamano “cantonieri di quartiere” e avranno il compito di tenere puliti i dieci quartieri cittadini. Costo dell’operazione, 350mila euro, messi a bilancio dal Comune, ogni anno. Il progetto, che prenderà il via a partire da maggio, è stato presentato questa mattina dagli assessori comunali alle Nuove opere e manutenzioni Andrea Biancani e alla Gestione Antonello Delle Noci.
“Si tratta di un progetto molto interessante – spiegano gli assessori – che l’Amministrazione comunale sta portando avanti da circa un anno per cercare di implementare la manutenzione legata alle strade e alla rete fognaria nei vari quartieri”.

Progetto cantoniere di quartiere

Progetto cantoniere di quartiere

Per realizzare il progetto, il Comune di Pesaro ha stipulato un contratto ad hoc con Marche Multiservizi. “Il nuovo contratto – prosegue Biancani – ci permetterà di tener pulite non solo le caditoie ma anche le condotte, con tutta una serie di ispezioni, anche con strumentazioni specifiche, che permettono di verificare se le condotte sono ‘piene’ oppure libere, in modo tale da garantire che funzionino al meglio”.
Prevista anche la pulizia dei cigli stradali, dei marciapiedi, delle piste ciclabili; verrà eliminata anche l’erba che cresce lungo le strade “e che può creare problemi anche in caso di piogge, così come dal punto di vista del decoro urbano”.
“Il contratto – sottolinea Delle Noci – prevede risorse per circa 350 mila euro all’anno. Si tratta quindi di un investimento importante da parte del Comune e c’è la volontà di incrementarlo negli anni”.

Interventi nelle aree urbane ed extraurbane
Gli interventi verranno effettuati sia in aree urbane, sia extraurbane, comprendendo quindi anche la pulizia di tutte quelle strade dove si trovano le cosiddette ‘bocche di lupo’ (sistema di drenaggio).
“Tutto ciò – dicono gli assessori – andrà a sommarsi al grosso lavoro che sta effettuando il Consorzio di bonifica per quanto riguarda la pulizia dei fossi, e che per questo ringraziamo. Speriamo che i cittadini possano apprezzare lo sforzo e la forte volontà da parte dell’Amministrazione di implementare il decoro e la manutenzione di tutto il territorio”.

Senso civico
Anche i privati cittadini però devono continuare a fare la loro parte.
“Questo è un aspetto importante – conclude Biancani -, noi non ci stancheremo mai di chiedere ai privati di intervenire e di tener puliti i fossi e coltivare correttamente i campi, perché molte volte i problemi che si creano sulla rete stradale sono legati ad una non corretta manutenzione delle parti private del territorio”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>