La Sagitta fa subito centro nell’outdoor del parco del Monte Sole

di 

26 marzo 2015

Inizia bene la stagione outdoor per gli atleti della Sagitta Arcieri Pesaro impegnati nella gara interregionale 3D Fitarco di Marzabotto. All’interno del Parco Storico del Monte Sole, reso assai impraticabile dalla pioggia , si sono dati appuntamento oltre 150 arcieri provenienti da Marche, Emilia Romagna, Toscana e Liguria per la prima gara di qualifica valida per il Campionato Italiano 3D Fitarco che si svolgerà ad Agosto nella meravigliosa cornice del monte Livata in provincia di Roma.

Sagitta Arcieri

Sagitta Arcieri

Ad attendere gli atleti 24 piazzole di tiro dislocate tra le pendici del monte e lungo il fiume Misa . Dopo 48 frecce scoccate tra pioggia e fango arrivano per i ragazzi pesaresi gli ottimi risultati : oro per Stefano Gambini (longbow-under 21), argento individuale e di squadra per Elena Forte (long bow-seniores) e le sue compagne Cristina Castellani (arco nudo-seniores ) e Francesca Piccinetti (coumpound- seniores). Ottimo il quarto posto di Letizia Giorgini (arco istintivo-seniores), e le quinte posizioni di Chiara Ruspini (longbow-seniores) e Andre De Grassi (long bow-seniores). Buone le prestazioni di Corrado Giannotti (arco nudo-seniores), Claudio Gori (arco nudo-seniores), Davide Ruspini (long bow-seniores), Maurizio Busca (long bow-seniores), Massimo Antonelli (long bow-seniores) e Massimo Fantini (long bow-seniores).
Di ritorno da Marzabotto questo il commento di Elena Forte, atleta e coach della squadra pesarese : “ è stata una gara difficile. Il settore 3D già prevede dei tiri molto tecnici, in salita e discesa, dentro e fuori dal bosco con ombre e luci che mettono in difficoltà noi arcieri, se poi ci mettiamo un terreno fangoso e scivoloso e una pioggerellina che ci ha accompagnato durante tutte le oltre quattro ore di gara, posso dire che, anche se non fossimo andati a podio, sarebbe stato un successo ugualmente. Ma la grande tenacia e voglia di superare i propri limiti ci hanno permesso di riportare a casa delle belle medaglie , degli ottimi risultati e anche dei record personali. Non posso non essere estremamente soddisfatta dei miei ragazzi e anche della mia personale prestazione. Un plauso particolare per Cristina, Massimo A., Massimo F. e Maurizio che erano alla loro prima esperienza agonistica 3D Fitarco e che non hanno certo deluso me ma soprattutto loro stessi.”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>