I cambiamenti climatici secondo Gianni Silvestrini, uno dei maggiori esperti nel campo dell’energia

di 

27 marzo 2015

Gianni Silvestrini

Gianni Silvestrini

PESARO – “A dicembre a Parigi si terrà la 21esima conferenza sul clima, sicuramente  la più importante dopo quella del 1997, a Kyoto. E questa volta c’è la possibilità di raggiungere un accordo”.  Gianni Silvestrini, uno dei maggiori esperti italiani nel campo dell’energia, direttore scientifico Kyoto Club e presidente Green Building Council Italia, è intervenuto ieri pomeriggio a Pesaro, proprio per parlare dei cambiamenti climatici in atto e di come intervenire.

“Basti pensare alla Cina – ha detto – che negli ultimi dieci anni ha aumentato le emissioni di anidride carbonica in maniera incredibile, tanto che oggi ne emette quanto Stati Uniti, Europa e Giappone insieme. Quindi, ciò che deciderà la Cina sarà assolutamente decisivo per quanto riguarda le sorti del pianeta”.

Gianni SIlvestrini con Luca Bartolucci, Anna Maria Guerra (Associazione “Speciale Donna”), Enzo Frulla (Legambiente Pesaro)

Gianni SIlvestrini con Luca Bartolucci, Anna Maria Guerra (Associazione “Speciale Donna”), Enzo Frulla (Legambiente Pesaro)

All’incontro sono intervenuti anche il presidente del Consiglio comunale Luca Bartolucci, Anna Maria Guerra dell’associazione “Speciale Donna” e il presidente del circolo Legambiente di Pesaro Enzo Frulla. L’appuntamento è stato anche occasione per presentare il libro “Due gradi”, innovazioni radicali per vincere la sfida del clima e trasformare l’economia, scritto da Silvestrini.

“Due gradi”

In Due gradi Silvestrini offre una “visione in anteprima” di tutto ciò che sta avvenendo, di quali evoluzioni si potrebbero avere, e di quali saranno i nodi da affrontare. Possibile che lo spauracchio dei due gradi di aumento della temperatura media globale (la soglia che non si dovrebbe superare senza innescare sconvolgimenti irreversibili nell’ecosistema planetario) stia funzionando? Esiste quindi una sorta di intelligenza collettiva che agisce a dispetto della disperante lentezza dei negoziati internazionali e dell’inettitudine dei governi? Nel libro di Silvestrini, le risposte ci sono.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>