Pitinum Pisaurense, 32 studenti di Eboli faranno ricerca archeologica grazie a Macerata Feltria

di 

28 marzo 2015

MACERATA FELTRIA – Trentadue studenti salernitani dell’Istituto Superiore “Primo Levi” di Eboli parteciperanno al primo step formativo nell’ambito delle professionalita’ legate al mondo dell’archeologia che si svolgerà, grazie alla collaborazione del Comune di Macerata Feltria, della Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche e dell’ Università degli Studi di Urbino,  presso l’area archeologica di Pitinum Pisaurense dal 30 marzo al 4 aprile.
Le attività dei ragazzi sono organizzate e coordinate dall’agenzia PA Incentive srl di Rimini e dalla società archeologica Tecne srl di Riccione che guiderà gli studenti nelle attività pratiche “sul campo”.

 

Ragazzi al lavoro sugli scavi

Ragazzi al lavoro sugli scavi

Verranno sperimentate attivamente le diverse fasi che accompagnano la ricerca archeologica, dal rilievo topografico al consolidamento delle strutture murarie, al disegno dei reperti rinvenuti nel corso delle indagini. In attesa delle future campagne di scavo ha così seguito l’opera di valorizzazione dell’antico municipio romano di Pitinum Pisaurense, sito archeologico che mostra rilevanti potenzialità di sviluppo.
Successivamente gli studenti si sposteranno a Rimini per terminare lo stage, che rientra nel progetto PON “Competenze per lo sviluppo” finanziato con il FSE – AZIONE C5 tirocini/stage della regione Campania, all’interno delle realtà museali dei Comuni di Riccione e Rimini.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>