Italservice PesaroFano, espugnata Arzignano 7-4: è volAta finAle

di 

29 marzo 2015

Voglio la prestazione prima che il risultato” aveva detto Roberto Osimani alla vigilia. Il tecnico del PesaroFano è stato accontentato due volte. Pur priva di bomber Lamedica (ma con il rientro dalla squalifica di capitan Tonidandel), la sua squadra ha risposto presente, disputando una buonissima prova sul campo dell’Arzignano. Magari non esemplare sul piano difensivo nel primo tempo terminato comunque con i biancorossogranata avanti 4 a 3 dopo un triplo ping-pong di reti (apre Jelavic risponde Kapa, Matosevice fa 2 a 1 e Fracaro pareggia, Jelavic al 15′ riporta avanti il PesaroFano ma subito dopo Amoroso sigla il 3 a 3, prima che Perisic finalizzi il parziale di metà gara sul 4 a 3). Ma ottima su quello della determinazione, della corsa e della fase offensiva.

Italservice Pesaro Fano

Italservice Pesaro Fano

Doti ancor più evidenti nella ripresa. Amoroso dopo 4 minuti rimette il match nuovamente in equilibrio, poi 16 minuti di gara intelligente e quasi impeccabile di Tonidandel e compagni. Proprio il capitano trova il 5 a 4 e chiude il match sul 7 a 4, in mezzo c’è tempo per registrare anche un altro gol di Perisic.

La vittoria c’è stata, ma prima ancora c’è stata la prestazione, proprio come voleva il mister. E forse forse anche di più, si sono riviste le gambe girare bene dopo due gare post Coppa – contro Lecco e Aosta, una persa e una vinta – in cui si era notato un motore non brillantissimo come prima del trionfo di Villorba. Insomma, sembra proprio che dentro l’uovo di Pasqua il PesaroFano si voglia regalare il ritorno alla forma migliore. Manca poco per certificarlo. Il grande esame sarà proprio il giorno prima di Pasqua: sabato 4 aprile al PalaFiera di Pesaro arriverà il Came Dosson quarto in classifica. Sarà un grande banco di prova e saranno anche le prove generali di affetto delle Marche verso una squadra che assieme ad ogni singolo appassionato di queste latitudini sta inseguendo un grande sogno: la serie A passando per i playoff ormai certi (a proposito: le date, iniziamo a ricordarlo, sono le seguenti: semifinale andata 25 Aprile ritorno 2 Maggio; finale promozione girone A andata 9 Maggio, ritorno 16 Maggio. Non prendete impegni!).

Sarà, altresì, il primo di due test per il secondo posto. Oggi è del PesaroFano assieme al Montesilvano, ma gli abruzzesi devono riposare l’ultima giornata, mentre i “rossiniani” devono affrontare prima il Dosson poi La Cascina Orte in trasferta (sabato 11 Aprile). Insomma: finale da brividi.

Nell’attesa di emozionarci a ritmo di adrenalina, c’è spazio anche per un pò di piacevolissimo relax. Questa sera infatti il PesaroFano sarà protagonista assieme a tutto il calcio a 5 marchigiano nella “Futsalmanacco Night” organizzata dagli irrefrenabili amici di futsalmarche.it (presentazione dell’unico e inimitabile almanacco del calcio a 5 marchigiano allo Shake di Monte San Vito). Un brindisi con la Coppa Italia in primo piano, ma prima ancora un brindisi collettivo da parte di tutti gli amici di questo fantastico e spettacolare sport. Ci vediamo allo Shake, poi penseremo a come riempire il PalaFiera sabato prossimo per il big-match col Came Dosson

Tabellino ARZIGNANO-PESAROFANO 4-7 (3-4)

ARZIGNANO: Urbani, Marcio, Kapa, Fracaro, Amoroso, Rubega, Bruno, Hoenou, Rosa, Negro. All. Stefani

PESAROFANO: Moretti, Jelavic, Tonidandel, Perisic, Matosevic, Ganzetti, Bonci, Delcarmine, D’Angelo, Cuomo, Dionisi. All. Osimani.

ARBITRI: Bensi (Grosseto), Maurici (Prato) CRONO: Fanton (Vicenza)

RETI: 1’44’ Jelavic, 2’12” Kapa, 3’42” Matosevic, 11’03” Fracaro, 15’40” Jelavic, 16’20” Amoroso, 18’50” Perisic; 24’03” Amoroso, 24’18” Tonidandel, 37’41” Perisic, 39’37” Tonidandel.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>