Orgoglio Urbino: la Zeta System molla il Bisonte solo al quinto set

di 

29 marzo 2015

ZETA SYSTEM URBINO – IL BISONTE SAN CASCIANO 2 – 3

( 25 – 16, 15 – 25, 19 – 25, 28 – 26, 10 – 15)

ROBUR TIBONI URBINO: Agostinetto 3 Santini 16 , Walker 8, Fresco13,Lestini 17, Vujko 1, Bruno (L) , Giacomel Zecchin 16 Spelman 16 ne.Leggs All. De Brandt

SAVINO DEL BENE: Lipicer 15, Garzaro 2 , Vanzurova 2, Perinelli 3, Stufi 11, Vincourova 2, Lussana (L), Usic 13 ,Muresan 21,Ruzzini L Menghi 7 , Scacchetti, All. Bellano.

Arbitri Oranelli e Frapiccini

NOTE Spettatori 412 circa. Incasso 884 Durata set: 22’, 24’,25’, 30’ 16’ tot. 117’. Zeta System Urbino: battute sbagliate 7, bv.3 , muri , 4ª linea 12, errori 15 Savino Del Bene b.s. 7 b.v. 3 muri 15 2ª linea 12, e. 18

URBINO – La partenza delle aquile ducali lascia ben sperare, ma non si riesce nell’impresa, vinta meritatamente dalle ospiti. Sembra che la formazione di Bellano non voglia entrare nemmeno in campo, infatti non vengono schierate le giocatrici titolari. Le aquile ducali, con una buona Fresco, conducono, dominando il gioco del primo set e quando Scandicci si sveglia purtroppo è troppo tardi, in poco più di venti minuti le aquile ducali vanno al cambio di campo in vantaggio. I pochi sempre presenti Fedelissimi sostengono infaticabili la formazione ducale, ma poi nel secondo set il tecnico Bellano fa scendere in campo le titolari e si inizia a vedere la differenza. Il secondo parziale vede le ospiti toscane dominare nettamente la scena, tanto che la ricezione ed il contrattacco non riescono ad ostacolare in alcuna maniera la corsa verso il terzo set. Il tecnico De Brandt, ad Urbino, lascia spazio a tutte le giocatrici, ma il gioco di Scandicci prosegue con pochi intoppi, al servizio Spelman e Santini mettono in difficoltà la ricezione di Usic e Lussana. Nel terzo set Spelman continua ad ostacolare la corsa verso la vittoria del parziale di Scandicci. L’attaccante texana ci crede e la ricezione toscana talvolta lascia spazio ad Urbino perché non si chiuda velocemente il parziale. Vincourova gestisce al meglio le attaccanti a disposizione e quando Urbino sembra volere agganciare le ospiti, queste non ci stanno e si portano sul 2 – 1. Il quarto set mette in evidenza gioco equilibrato e delle belle difese, le aquile ducali danno prova di orgoglio, perché quando il gioco di Scandicci sembra voler decretare la conclusione a proprio vantaggio, le padrone di casa ci credono, mettono in campo l’orgoglio fino ad arrivare ai vantaggi. Spelman è come sempre quella che fa a differenza e lo dimostra, ben supportata da Santini e Lestini, anche nel quinto decisivo set.

Urbino parte in vantaggio, sulla falsariga del primo parziale, Spelman e Santini sono in vetta, seguite però da Lipicer e Usic. Al cambio di campo Urbino è avanti, ma Scandicci alza orgogliosamente la testa e in rincorsa supera e vince il quinto decisivo set.

M. Novella Ferri

LE FOTO DI ANDREA CECCARINI:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>