MILLENNIUM Judo, un successo annunciato: 500 giovani atleti al PalaDionigi di Montecchio

di 

30 marzo 2015

MONTECCHIO – L’associazione sportiva Judo Fazi ha portato a termine con successo, nei giorni 28 e 29 marzo, la manifestazione “36.mo Millennium Judo – 2.o Memorial Luciana Dall’Ora“, organizzata presso il PalaDionigi di Montecchio Vallefoglia. La gara di sabato 28, che ha visto scendere sul “tatami” (il tappeto che ospita le gare di judo), 350 bambine e bambini di età compresa da 4 a 9 anni, era valida come prima prova delle quattro in cui si articola il Gran Premio Giovanissimi 2015. Domenica 29 marzo hanno gareggiato invece 150 tra ragazze e ragazzi con età compresa tra 15 e 17 anni, nella prima prova del Gran Premio Marche 2015. La manifestazione ha visto presenti insieme agli atleti un grandissimo numero di genitori e sostenitori, che hanno letteralmente riempito le tribune del Palazzetto dello Sport. Un appuntamento importante, che ha messo a dura prova l’intero staff organizzativo. Ma l’impegno è stato poi gratificato dalla piena soddisfazione di tutti, mentre alcuni ospiti importanti hanno voluto confermare con la loro presenza l’attenzione verso il Millennium Judo. Ecco allora l’intervento dell’Assessore al Benessere (con delega allo sport) del Comune di Pesaro, Mila Della Dora, e del Delegato del Comitato Provinciale Coni, ingegner Alberto Paccapelo. Presenti anche Leonardo Perini e Claudio Verdini, presidenti dei Comitati Regionali rispettivamente di Umbria e Marche della Federazione Italiana Judo Lotta Karate e Arti Marziali (FIJLKAM), sezione judo, insieme al Maestro Stefano Pompei, coordinatore regionale della specialità.

La due giorni di gare si è confermata una vera “festa del judo”, con una notevole presenza di giovanissimi atleti, “dai quali ci auguriamo possano emergere presto atleti chiamati a rappresentare l’Italia negli appuntamenti sportivi più prestigiosi”, come ha dichiarato l’ingegner Paccapelo. “E’ un grande piacere essere qui – ha confermato a sua volta l’Assessore Della Dora – perché l’attività sportiva è un forte strumento di aggregazione dei giovani, che partecipando ad eventi come questi possono dare sfogo alla esuberanza tipica della loro età, costruendo una piccola parte del proprio futuro in una situazione sociale sicuramente molto positiva”.
L’occasione è stata inoltre preziosa per festeggiare ufficialmente la neo Campionessa Italiana Cadetti Under 18 Annalisa Calagreti, che accompagnava alcuni atleti della società sportiva Centro Judo Tifernate con la quale anche lei è tesserata, e molti applausi ha meritato Elena Pedaletti, medaglia di bronzo ai recentissimi Campionati Italiani Cadetti svoltisi a Roma (lo stesso appuntamento che ha laureato Annalisa).

LE FOTO:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>