Abusivi al mercato di Pesaro, la Municipale intensifica i controlli. La soddisfazione di Confcommercio

di 

1 aprile 2015

Un'auto della polizia municipale stamattina in Viale Trieste - zona ferrovia

Un’auto della polizia municipale

PESARO – In un incontro, tenutosi presso il comando di polizia municipale del Comune di Pesaro, il comandante Gianni Galdenzi e il Segretario della Confcommercio di Pesaro Davide Ippaso hanno definito un accordo per l’istituzione di un servizio di controllo nelle aree circostanti il San Decenzio nella giornata di mercato.

Dopo svariate segnalazioni nelle settimane scorse riguardanti nullatenenti o pseudo operatori agricoli (difficilmente controllabili) che vendevano la “propria” merce senza autorizzazione, si è deciso, di comune accordo, di aumentare il servizio di prevenzione, controllo e in certi casi anche sanzionatorio, per evitare l’esercizio dell’attività illegale di ambulanti non autorizzati lungo le vie che circoscrivono l’area del mercato.

“Ci fa piacere – commenta Ippaso – e di questo l’Associazione ringrazia il Comandante Galdenzi, che il massimo esponente della Polizia Municipale abbia preso a cuore tale richiesta e si sia attivato in pochissimo tempo per implementare il servizio di controllo intorno al parcheggio antistante il cimitero centrale. Tutto ciò è nato dalla denuncia di alcuni operatori che si sono stancati di vedere il proliferare di abusivi il giorno del mercato. Oggi come oggi è già difficile rimanere a galla per una ditta che deve combattere tutti i giorni contro una crisi pesante ma se, a queste difficoltà, si aggiunge anche la concorrenza sleale allora per gli operatori commerciali onesti tutto diventa più difficile. E’ importante rilanciare il ruolo della Polizia Municipale e l’importanza del servizio che essa svolge nella nostra città e far comprendere quanto l’opera di prevenzione del Vigile, a volte anche invisibile, possa evitare situazioni sgradevoli che favoriscono i soliti furbetti che vivono sulle spalle altrui e che si prendono gioco del sistema socio/economico “usando”, pro domo propria, le carenze legislative e regolamentari italiane”.

Continua Ippaso: “Siamo convinti che il reparto GEA e i vigili che ogni giorno di mercato si adoperano per far rispettare la Legge, saranno in grado di debellare questa piaga abusiva inaccettabile e poco rispettosa di tutti coloro che svolgono la propria attività onestamente e che contribuiscono a rendere viva una tradizione socio/aggregativa importante per la nostra città, come il mercato cittadino. La Confcommercio continua quindi la propria opera contro l’abusivismo dilagante, contro la piaga sociale che crea danni al sistema economico locale, convinta che solo attraverso il rispetto delle regole tutti potranno vivere il proprio lavoro con più serenità, evitando di perdere tempo per difendersi da coloro che vivono e campano illegalmente”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>