Chiusura Poste, il ministro risponde a Ricciatti

di 

1 aprile 2015

Poste ItalianeROMA – “In merito alle previste iniziative di chiusura o rimodulazione degli orari di apertura degli uffici postali sul territorio nazionale, e in particolare nella Regione Marche, la società Poste Italiane interpellata al riguardo ha evidenziato che le misure di efficientamento e razionalizzazione previste nel Piano di riorganizzazione non comportano, nell’effettività dell’attuazione un ridimensionamento della rete degli uffici postali, in misura tale da ridurre significativamente la fruizione da parte degli utenti di un servizio universale ragionevolmente accessibile”. E’ quanto si legge nella risposta del ministero dello Sviluppo economico all’interrogazione parlamentare dell’onorevole Lara Ricciatti di Sel sui tagli agli uffici postali, comunicata oggi in sede di Commissione Trasporti, poste e telecomunicazioni della Camera.

Per quanto riguarda le Marche – si legge ancora nella risposta – “la società Poste Italiane tiene a sottolineare che gli interventi inseriti nel Piano risultano essere pienamente rispettosi della normativa in materia e che l’attuazione degli stessi avverrà solo dopo aver completato il dialogo avviato con le istituzioni locali”.

“Pur non condividendo la posizione di Poste Italiane sul punto – commenta Ricciatti – ritengo positivo il fatto che le valutazioni sui tagli vadano valutate con Regioni, Anci e Comuni interessati, come ha avuto modo di ribadire anche il ministro interrogato. Mi auguro che le istituzioni territoriali sappiano rappresentare al meglio le esigenze dei singoli territori interessati. In ogni caso – conclude la deputata di Sel – l’AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, che esercita funzioni di regolamentazione e vigilanza sul settore postale) ha assicurato che proseguirà “nell’attività di vigilanza provvedendo a verificare la legittimità, sotto il profilo della coerenza con la normativa vigente, delle chiusure o delle rimodulazione orarie degli uffici postali contenute nel piano comunicato da Poste Italiane S.p.A.”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>