Da Barcellona a Pesaro: due ciclisti sordi col loro cane fanno tappa nella patria di Rossini

di 

1 aprile 2015

PESARO – Sono partiti da Barcellona, hanno già percorso quasi 2.000 chilometri e ne percorreranno altri 18.000 per fare il giro d’Europa. Si tratta di due spagnoli, sordi, che, insieme al loro fedelissimo cane (Nohzar) hanno deciso di inforcare la bicicletta e partire all’avventura.

Oscar Diaz, 27 anni, della provincia di Barcellona, e Jesus Ferrer, 51 anni, di Valencia, dopo aver pedalato per tutta la Costa Azzurra – portandosi dietro un carico non indifferente – nei giorni scorsi sono approdati in Italia e ieri sono arrivati a Pesaro. Ad accoglierli, oltre alla sezione provinciale dell’Ens (Associazione nazionale sordi), questa mattina nel cortile di Palazzo Gradari c’erano anche gli assessori allo sport Mila Della Dora e al turismo Enzo Belloni. A fare da interprete nella lingua dei segni, Michela Massa.

Ai due ciclisti – che hanno detto di essere stati accolti in Italia con molto affetto – sono state regalate una shopper con telo da mare e una felpa e una borsa refrigerante da viaggio. Non solo, un gruppo di soci Ens ha fatto anche una colletta, donata ai due ciclisti per proseguire il viaggio.

Partiti il 10 gennaio scorso per la loro prima esperienza sulla lunga distanza con le due ruote, hanno già percorso – fino a Pesaro – ben 1.881 km. Arriveranno a percorrerne oltre 20.000 km, in quanto dopo l’Italia (le prossime tappe saranno Rimini, Ravenna, Padova, Venezia) andranno in Croazia, Grecia, Bulgaria, Romania, Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Germania e quindi faranno ritorno in Spagna.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>