La CAMB Montecchio passa dall’Inferno al Paradiso in 48 ore: ko ad Ascoli, exploit col Pisaurum

di 

1 aprile 2015

Camb Basket Montecchio 2014

Camb Basket Montecchio 2014

MONTECCHIO – Due partite nel giro di poco più di 48 ore in cui il Montecchio non è sembrata certo la stessa squadra. Ad Ascoli è mancato quello che gli avversari hanno invece dimostrato di avere come loro caratteristica principale, cioè l’intensità, il “dare di morso in difesa”. Le buone partite partono da lì – dalle buone difese – perché poi da buone difese vengono buoni attacchi. La Camb sa di poterlo fare, lo ha dimostrato in quelle 8 partite vinte nel finale della stagione regolare. L’Ascoli è una squadra giovane che ha un eccellente giocatore in Lawson e uno buono in Mattei e poi tanti altri che svolgono con impegno il loro compito contribuendo a mantenere alto il ritmo della partita. Una compagine difficile da affrontare se non hai la giusta concentrazione. Vittoria meritata dei padroni di casa, senza dubbio!

Poi arriva l’ennesimo derby con l’Acquarius (è la quarta volta che ci si scontra). All’andata, in questa seconda fase, i ragazzi di coach Morelli hanno subito una sonora sconfitta tra le mura amiche, quindi il match diventa uno snodo importante per capire di che morte si vuol morire. Da subito si ha la sensazione che gli atleti in nero hanno voglia di reagire alle ultime insufficienti prestazioni e lo dimostra l’impegno difensivo di tutti. Equilibrato il primo quarto, è nella seconda frazione che c’è la svolta. Guidata da un Terenzi intenso in difesa su Ridolfi e incisivo nelle sue incursioni in area, la Camb fa il break. Si va all’intervallo lungo sul 29-40 per gli ospiti. Alla ripresa del gioco, nonostante i numerosi tiri liberi sbagliati il Montecchio incrementare il vantaggio e quindi, con 16 punti di scarto, affronta l’ultimo quarto con la consapevolezza che se tiene in difesa può portare a casa i 2 punti (42 i punti subiti in 3/4 di partita). L’Acquarius tenta con una zona-press di mettere in difficoltà la Camb e in parte ci riesce provocando qualche palla persa di troppo, ma un Medde sugli scudi (autore di tutti i 13 punti degli ospiti nel periodo finale) mette fine alle speranze dei padroni di casa. E’ andata bene, anche perché sarebbe stato tragico (sportivamente) commentare 2 sconfitte! Da menzionare il giovane Di Noto che ha catturato 11 rimbalzi e inflitto 2 stoppate: sta diventando una presenza in mezzo all’area. Poi la solita grinta di capitan Del Monte sempre prezioso nelle zone d’ombra del campo e un Kao che, arrivando la primavera, sta uscendo dal letargo. Il titolo di MVP del match va diviso fra 2 giocatori che in fasi diverse della partita sono stati il braccio armato della squadra: Medde e Terenzi. Ora c’è la pausa pasquale prima di affrontare le ultime 2 fatiche di questa fase, entrambe in casa, la prima sabato 11 aprile alle ore 21,00 contro San Severino. Buona Pasqua a tutti ma sopratutto a chi ama il BASKET!

ASCOLI Basket – CAMB Montecchio 80 – 67
Ascoli Basket
: Danieli 2, Galieni 8, Magheri 4, Ciccanti 3, Mattei 13, Luzi 2, Williams 0, Cummings 6, Lawson 24, McPherson 3, Afatsawo 6, Pebole 9. All. Aniello – Ass. Banic
Camb Montecchio: Donati 3, Kao 4, Paolini 21, Di Noto 5, Medde 8, Cecchini 7, Del Monte 0, Terenzi 8, Bacciaglia 6, Tornati 5. All. Morelli – Ass. Paolucci
Arbitri: Esposito e Rabhi
PARZIALI: 20-15, 25-13, 23-14, 12-25

ACQUARIUS Pesaro – CAMB Montecchio 56 – 71
Acquarius Pesaro: Zeppa 19, Giunta 4, Marchionni 3, Corazzi 0, Tonti 7, Baiocchi 4, Cristiano 0, Donini 4, Bernardini 8, Ridolfi 3, Goffi 4. All. Spagnoli
Camb Montecchio: Urbinati 2, Donati 6, Kao 10, Di Noto 2, Medde 23, Cecchini 6, Del Monte 3, Terenzi 16, Tornati 3, Andreatini 0. All. Morelli – Ass. Paolucci
Arbitri: Virgili e Fratalocchi
PARZIALI: 15-15, 14-25, 13-18, 14-13

Mail Boxes Etc. sponsor Camb

Italforni sponsor Camb

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>