Premiata in Comune l’Italservice PesaroFano dopo la conquista della Coppa Italia di A2. Ricci e Della Dora: “Grande vittoria”

di 

7 aprile 2015

PESARO – «Il rammarico? Non essere riusciti ad ospitare la finale per ragioni organizzative. Ma il prossimo anno riprendiamo la gestione del Pala D di Campanara: contiamo di avere maggiore elasticità negli spazi e di ricandidare la nostra sede. Per il resto, c’è solo di festeggiare: grande vittoria, una rimonta rocambolesca prodotta dal vigore, prima della lotteria dei rigori». Emozioni: «Avete portato il nome di Pesaro e Fano in giro per l’Italia: già questa è una mezza rivoluzione. In campionato andiamo bene, il settore giovanile cresce, il movimento è sano: avanti così. Speriamo di trovarci presto a festeggiare altri successi».

Lo ha detto il sindaco Matteo Ricci durante la consegna dell’attestato di ‘gratitudine della città’ alla Italservice PesaroFano Calcio a 5, dopo la conquista della Coppa Italia di serie A2. Ad accompagnare in Comune la squadra (e le giovanili al seguito, ndr), salutata anche dall’assessore Mila Della Dora, è stata la società al completo con il presidente Carlo Mercantini, il direttore Luca Pandolfi e il mister Roberto Osimani. Attestati per gli atleti Felipe Tonidandel De Oliveira, Diego Moretti, Giacomo Lamedica, Toni Jelavic, Vedran Matosevic, Andrea Ganzetti, Tommaso Bonci, Massimo D’Angelo, Diego Ugolini, Michele Cuomo, Raffaele Cefariello, Diego Vagnini, Ivan Delcarmine, Alessandro Gennari, Nicola Filippucci; i tecnici Massimo Facchini, Davide Gurini, Eliano Crudelini, Francesco Mariani; i dirigenti Matteo Paci, Mauro Pedinelli, Giovanni Baldelli, Alberto Pieri, Simone Palazzi, Severino Topi, Marco Signoretti. Al sindaco il pallone con le firme delle squadra campione.

LE FOTO:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>