Riccione, il Beach Line Festival diventa maggiorenne: dal 6 al 12 aprile in programma la 18^ edizione

di 

9 aprile 2015

RICCIONE – Il Beach Line Festival è un classico appuntamento pasquale di Riccione, una lunga settimana di sport, spettacolo e divertimento che si svolge sulla spiaggia compresa tra il porto e la zona Marano, dove per l’occasione sono stati allestiti 220 campi da beach volley. Il campo centrale con tribune, l’area training, il centro informazioni e zona relax sono situati all’interno di una grande e accogliente tensostruttura installata nello spazio antistante piazzale Azzarita.
Un valore aggiunto per i tanti partecipanti al camp è garantito dalla partecipazione di professionisti del beach volley come le campionesse europee e mondiali Gudula Krause e Jana Köhler e l’allenatore della nazionale tedesca Under 23, Jörg Ahmann.

Il torneo è un vero e proprio festival internazionale del beach volley: unica tappa italiana a cui partecipano pallavolisti di età compresa tra i 7 e 40 anni provenienti dal Nord Europa. Gran parte degli atleti vengono dalla Germania, ma molti altri giungono dall’Olanda, Austria, Belgio, Svizzera e Polonia.
Quest’anno sono presenti circa 1.400 giocatori, che per una intera settimana soggiorneranno in 28 hotel (gran parte di essi hanno 2 e 3 stelle, fatta eccezione per un 4 stelle) a cui si aggiunge anche 1 camping. In totale sono 10.000 le presenze turistiche stimate dagli organizzatori durante la manifestazione. Tante le attività economiche convenzionate con il Beach Line Festival: 9 ristoranti, 8 tra bar e gelaterie, 4 bar in spiaggia, 4 negozi, 1 palestra a cui si aggiungono Riccione Terme e il parco Oltremare. In questo modo si è instaurato un fattivo coinvolgimento del’intero indotto economico-commerciale della città. Sono inoltre in programma visite a San Marino e a Gradara.

“Quest’anno il torneo ha raggiunto la maggiore età. Grazie all’ottima organizzazione di Funtec, Alpetour, Promhotels e all’accoglienza degli operatori riccionesi, ha conseguito fama a livello europeo – ha dichiarato l’Assessore al Turismo, Claudio Montanari -. A partire da questa edizione abbiamo voluto cambiare il modo di collaborare tra pubblico e privato, acquisendo gratuitamente materiale video e fotografico realizzato da professionisti tedeschi incaricati dagli organizzatori. Questo consentirà a Riccione di ottenere nuovo materiale da utilizzare per la promozione turistica della città, il tutto a costo zero. Questa Amministrazione è pronta a nuove sfide, saremo al fianco degli organizzatori per cercare di incrementare il numero di pallavolisti nel 2016”.

“Il Beach Line Festival è l’evento inaugurale della stagione balneare di Riccione – ha affermato il presidente di Promhotels, Cesare Ciavatta -. Il sole e il sorriso di tanti giovani stranieri fanno rivivere le nostre spiagge dopo il lungo letargo invernale. Vorrei fosse un evento sentito da tutta la città, perché partendo dalle spiagge si apre a 360 gradi sull’intero tessuto cittadino e verso il territorio circostante. Spero possa proseguire per tanti altri anni e continuare a dare lustro alla nostra Città.”

“Il Festival quest’anno compie 18 anni e secondo noi merita una medaglia d’oro – ha sottolineato il direttore di Funtec, Ralf Esser -. Per tantissimi sportivi Riccione è una meta sognata e attesa. La nuova collaborazione con l’Amministrazione comunale ci permetterà di promuovere la vostra città in numerosi eventi dedicati alla pallavolo in Germania e nelle località in cui Funtec realizza tornei di volley. Sono sicuro che il bel tempo di questi giorni contribuirà alla buona realizzazione dell’evento e alla sua promozione da parte di tutti coloro che vi hanno preso parte una volta ritornati a casa.”

“Invitiamo tutti a seguire i match di beach volley sulla spiaggia di Riccione – ha detto il direttore commerciale di Alpetour, Jörn Knissel – dalle ore 9.00 alle 18.00, in particolare quelli che si svolgeranno sul campo centrale a partire dalle ore 17. Sono molto felice dell’attiva collaborazione instaurata con il Comune di Riccione che ci sta sostenendo dandoci grande visibilità e attenzione. Abbiamo bisogno di promuovere l’evento il più possibile, anche in vista del prossimo anno, considerato che la Pasqua cadrà a fine marzo”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>