Coppa del Mondo di ginnastica ritmica all’Adriatic Arena, Italia seconda dietro la Russia

di 

11 aprile 2015

PESARO – Grandissime emozioni e tanta gente sugli spalti anche nella seconda giornata della Coppa del Mondo di Ginnastica Ritmica. Momento clou la seconda prova delle squadre. Dopo l’esercizio “5 Nastri” della prima giornata oggi è stata la volta dell’esercizio “6 Clavette e 2 Cerchi”. Tifo caldissimo per le farfalle azzurre allenate da Emanuela Maccarani (Marta Pagnini, Camilla Patriarca, Martina Centofanti, Andreaa Stefanescu, Alessia Maurelli e Sofia Lodi). A imporsi anche nella seconda giornata di World Cup è stata la Russia che ha bissato il punteggio 17,900 dei “5 Nastri” piazzandosi prima anche nell’esercizio delle “6 Clavette e 2 Cerchi”. Seconda l’Italia con 17,850. Nella classifica “All Around” che dunque comprende entrambe le specialità prima è la Russia (35,800) seconda l’Italia (35,450) terza la Spagna (34,150), quarta la Bielorussia (33,900) e quinta l’Ucraina (33,850). Le prime 8 scenderanno in pedana domani per le finali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ma ieri è stata anche la giornata della cerimonia d’apertura della manifestazione e dello spettacolo delle Winx. Nell’intervallo tra le gare le fatine più amate dai bambini di tutto il mondo hanno deliziato il pubblico dell’Adriatic Arena: sono loro le madrine della manifestazione. Prima il presidente della Federazione di ginnastica italiana Riccardo Agabio ha reso omaggio alla Coppa del Mondo di Pesaro. “Una grande manifestazione che a mio avviso vale come un Mondiale – ha detto Riccardo Agabio – Un grazie sincero a tutta l’organizzazione e in particolare a Paola Porfiri e Filippo Colombo”. Per i risultati clicca su: Individuale All Around 6R (1)  e Torneo Città di Pesaro – Squadre Junior e Torneo Città di Pesaro Individuali

LE FOTO:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>