Il Campobasso impone lo 0-0: il sogno rimonta dell’Alma si allontana, Maceratese di nuovo a + 6

di 

12 aprile 2015

FANO-CAMPOBASSO 0-0
Fano: Ginestra, Clemente, Lo Russo, Lunardini, Nodari, Torta, Sivilla, Favo (31’ st Marconi), Gucci, Borrelli, Sassaroli (20’ st Olivi, 44’ st Buscaglia). A disp. Marcantognini, Cesaroni, Bianchi, Carpineta, Carsetti, Fatica. All. Alessandrini.
Campobasso: Conti, Dragone (40’ st Cianci), Fusaro, Marinucci Palermo, Di Gioacchino, Minadeo, Pignataro (20’ st Pani), Vitone, Miani, Todino, Bernardi (18’ st Nicolai). A disp. Maggi, Progna, Bosco, Fazio, Di Gennaro, Lazzarini. All. Vullo.
Arbitro: Gualtieri di Asti
Note: ammoniti Clemente, Borrelli, Lunardini, Bernardi, Fusaro. Angoli 9-3. Recuperi: pt 1, st 5

FANO – Si chiama Campobasso l’incubo del Fano che, in casa, davanti ai propri tifosi, vede allontanarsi ogni sogno (complice la vittoria della Maceratese) di rincorsa alla Serie C. I lupi impongono lo 0-0 ai granata nonostante un primo tempo a senso unico e almeno 4 occasioni gol per ogni gusto (punizione di Borrelli, assolo di Sivilla, incornata di Gucci, girata di testa di Sassaroli) neutralizzate da Conti. Idem nella ripresa con la beffa, ulteriore, del salvataggio sulla linea di Minadeo su una giocata d’alta classe di Borrelli. Il Campobasso, che con questo punto resta in corsa playoff, un’unica vera occasione: con bomber Miani, su lancio di Pani, deviata provvidenzialmente da Nodari e smorzata definitivamente da Ginestra. In zona recupero ci pensa ancora Conti a chiudere la porta in faccia a Sivilla: finisce 0-0, in classifica la Maceratese torna a +6 a 4 giornate dalla fine.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>