In 7500 al gran finale della World Cup di ginnastica ritmica a Pesaro. Pieri: “Ci candidiamo a ospitare i Mondiali del 2018″

di 

12 aprile 2015

A PESARO CHIUDE LA WORLD CUP DI GINNASTICA RITMICA: LE FARFALLE AZZURRE VINCONO NELLA SPECIALITA’ “6 CLAVETTE E 2 CERCHI” MENTRE VA A ISRAELE LA PROVA DEI “5 NASTRI”. UN GRANDE EVENTO CON OLTRE 7.500 PRESENZE ALL’ADRIATIC ARENA. PAOLA PORFIRI. ”COME UN MONDIALE”. LUCA PIERI. “CI CANDIDEREMO PER OSPITARE I CAMPIONATI DEL MONDO DEL 2018”.

PESARO – Uno spettacolo unico. Ed una cornice di pubblico entusiasmante. Si è chiusa la settima edizione della Coppa del Mondo di Ginnastica Ritmica. Nelle finali della World Cup a squadre successo dell’Italia nella specialità “6 Clavette e 2 Cerchi” mentre Israele si aggiudica la prova “5 Nastri”. Tra le individualiste Yana Kudryavtseva (Russia) vince gli esercizi “Nastro” e “Clavette”, Aleksandra Soldatova (Russia) vince l’esercizio con la “Palla” e infine Margarita Mamun (Russia) si impone nel “Cerchio”.

LE FOTO

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un’edizione da record che ha portato in città oltre 7.500 persone e che ha promosso l’immagine di Pesaro in giro per il mondo. Un grande indotto economico generato a favore del territorio: 7.500 persone giunte in città, 4.500 presenze alberghiere gestite dal Comitato organizzatore locale “Turismo&Sport”, 1.800 presenze turistiche autonome, 3.400 pasti serviti all’interno dell’Adriatic Arena appositamente per le delegazioni. Altri numeri: 39 nazioni partecipanti, 330 ginnaste in gara, 800 membri delle delegazioni internazionali, 49 giudici, più di 150 volontari a disposizione del Comitato organizzatore locale. Un ritorno promozionale davvero importante con oltre 100 tra giornalisti e operatori radio-televisivi nazionali ed internazionali, ben 9 ore di diretta su Rai Sport 1 e Rai Sport 2 durante i tre giorni della manifestazione, 60 mila contatti sulla pagina Facebook e 30 mila visite al sito ufficiale della Coppa del Mondo. Al di là dei numeri ormai la World Cup di Pesaro è diventata uno degli appuntamenti più prestigiosi a livello internazionale per la ginnastica ritmica. Lo ha confermato nel suo intervento durante la cerimonia d’apertura anche il presidente della Fgi (Federazione ginnastica italiana) Riccardo Agabio. “La Coppa del Mondo di Pesaro vale come un Mondiale – ha detto Agabio – Grazie a un’organizzazione di altissimo livello si colloca tra gli eventi più prestigiosi della ginnastica ritmica internazionale”.

L’obiettivo è fare sempre di più. Tanto che ora l’Adriatic Arena sogna i Campionati del Mondo. “Un evento eccezionale: prestigioso e di qualità che ci garantisce un ottimo ritorno in termini economici e promozionali – spiega il presidente di Aspes Luca Pieri – Ma non vogliamo fermarci qui. Ci siamo confrontati con la Federazione italiana e abbiamo avviato le procedure per ufficializzare la candidatura di Pesaro a sede ospitante dei Mondiali di Ginnastica Ritmica del 2018. Non solo. Esportiamo il modello Pesaro in giro per il mondo: con la Federazione internazionale siamo già al lavoro per inserire nel circuito internazionale della Coppa del Mondo una nuova tappa ossia Taiwan. E l’organizzazione sarà affidata al Col “Turismo & Sport””. “Un livello tecnico altissimo – commenta il presidente del Col

Turismo&Sport Paola Porfiri – Tutte le squadre più forti del mondo in gara e le ginnaste migliori. Questa World Cup vale un Mondiale”.

Sport ma anche grande spettacolo. Grazie alla collaborazione con le Winx. Le fatine più amate dalle bambine, ideate e realizzate dall’azienda marchigiana Rainbow, sono state le madrine della manifestazione e a loro è stato intitolato il Settimo Torneo Città di Pesaro “Winx Cup”. Insomma un grande successo. Anche grazie al legame sempre più forte tra la Coppa del Mondo e lo Stato Maggiore della Difesa. Ospiti della World Cup, durante i tre giorni di gare all’Adriatic Arena, una delegazione di campioni olimpionici appartenenti a diversi gruppi sportivi delle Forze Armate. “Direi che è bello e significativo questo connubio tra le Forze Armate italiane e lo sport: un legame forte dovuto anche alle tante affinità dato che lo sport e l’attività fisica in generale sono parte integrante della nostra professione – ha detto il Generale di Brigata Francesco Saverio Agresti, comandante della prima Brigata area con sede a Cervia – Le gare? Uno spettacolo unico e entusiasmante. Guardo molto volentieri le gare di ginnastica ritmica in Tv ma assistere dal dal vivo agli esercizi delle ginnaste è straordinario. Felici di poter essere presenti alla World Cup con il nostro supporto logistico: una sinergia preziosa che crede a livello organizzativo contribuisca a dare una bella immagine del nostro paese in giro per il mondo”.

Tutti i risultati sul sito: www.rgworldcup-pesaro.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>