Fano, Movimento 5 Stelle: “Quei fanghi miracolati al porto”

di 

13 aprile 2015

FANO – Stando alle dichiarazioni del sindaco Seri, in meno di un mese, subito dopo la conferenza stampa del Movimento 5 Stelle del 19 marzo “gran parte dei sedimenti che ostruiscono la navigazione nel porto, da inquinati sono diventati miracolosamente puliti”. Lo stesso Movimento 5 Stelle fanese interviene con una nota a firma Hadar Omiccioli, Marta Ruggeri, Roberta Ansuini e Rossella Accoto, candidata consigliera regionale Marche.

“Stando alle dichiarazioni del Sindaco, in meno di un mese gran parte dei sedimenti che ostruiscono la navigazione nel porto da inquinati sono diventati miracolosamente puliti.

Si perché subito dopo la nostra conferenza stampa del 19 marzo, nella quale abbiamo spiegato le caratteristiche dei fanghi del porto e le conseguenti opzioni possibili di gestione previste dalla legge, tra cui per gran parte di essi il ripascimento della spiaggia sommersa e l’immersione a mare in zone dedicate, il Sindaco si è affrettato a dichiarare pubblicamente che eravamo disinformati, perché secondo le sue ineccepibili informazioni i sedimenti portuali erano tutti di classe B, quindi destinabili solo alla cassa di colmata o alla discarica.

I fatti hanno dimostrato che il disinformato era lui, che non aveva letto le risultanze delle analisi effettuate già nel 2009 da ARPAM e rese pubbliche dall’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), le quali attestavano che circa il 40% dei sedimenti da rimuovere erano di classe A1 ed A2 con forte componente pelitica, ovvero destinabili al ripascimento della spiaggia sommersa o all’immersione a mare in zone dedicate. Noi gli avevamo indicato anche il luogo: una zona già disponibile davanti ad Ancona in gestione all’Autorità Portuale. Solo ora, dopo gli esiti delle nuove analisi che sostanzialmente confermano quelle del 2009, il Sindaco si sveglia, e pur di non ammettere che aveva preso un abbaglio dichiara che le condizioni dei sedimenti sarebbero miracolosamente migliorate.

Ma allora il Sindaco, dopo che si sono persi altri sei anni nella più completa inattività, prima di dare dei disinformati agli avversari politici che sollevano i problemi e propongono soluzioni concrete farebbe bene a studiare a testa bassa i documenti come facciamo noi, con quel pizzico di umiltà dovuta da chi amministra i soldi dei cittadini.

E intanto niente dragaggio neppure a maggio, nonostante le sue promesse”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>