Gazebo in centro di Fratelli d’Italia-An per… legittima difesa. Arrigoni: “Inaccettabile che da vittima si diventi colpevole”

di 

13 aprile 2015

Legge sulla legittima difesa, la maglietta di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale

Legge sulla legittima difesa, la maglietta di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale

Fabio Arrigoni*

PESARO – Nel pomeriggio di ieri, domenica 12 aprile, Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale Pesaro ha predisposto un gazebo in via Branca dove ha proseguito il percorso di raccolta firme a favore del perfezionamento della legge riguardante la legittima difesa poiché si ritiene che il criminale è chi viola la proprietà privata per offendere e derubare, non chi difende i propri affetti e la propria casa.

Non è accettabile che chi tenta di difendersi dall’aggressione di criminali diventi vittima due volte dovendo affrontare anche un processo con l’accusa di lesioni aggravate, eccesso di legittima difesa, oppure, nei casi più drammatici, per omicidio volontario. Siamo consapevoli del fatto che in una situazione che vede ridurre le risorse destinate al controllo del territorio unita all’incremento dei crimini che minacciano l’incolumità sia fisica che patrimoniale dei cittadini fin dentro le loro case o dentro i loro esercizi commerciali, si renda necessario garantire ad ogni cittadino il diritto di poter difendere se stesso, i propri cari e i propri beni da criminali sempre più spietati.

Il caso Stacchio è il caso rappresentativo di un onesto cittadino impaurito ed esasperato dalla criminalità al quale non possiamo rimproverare nulla, ma solo ringraziarlo per il suo coraggio avendo salvato oltre se stesso anche altri cittadini indifesi. Ora che è accusato di eccesso di legittima difesa, noi siamo fortemente convinti che sia una vera e propria ingiustizia lasciarlo solo ad affrontare le insidie di un sistema che troppo spesso sembra difendere i criminali e penalizza i cittadini onesti. Continueremo pertanto a promuovere e a partecipare a tutte le iniziative che riterremo utili affinché venga applicata la legge equamente, e affinché si tuteli maggiormente il cittadino onesto perché crediamo che lo Stato debba schierarsi sempre con i cittadini onesti contro i criminali.

Per queste ragioni continueremo a chiedere che venga applicato correttamente l’articolo 52 del Codice Penale sulla legittima difesa, prima che la vita di persone come Graziano Stacchio che si è salvato dai banditi sia rovinata da qualche zelante rappresentante dello Stato.

Il gazebo di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale in via Branca per raccogliere firme per legittima difesa

Il gazebo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale in via Branca per raccogliere firme per legittima difesa

L’iniziativa di ieri, promossa da Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, ha avuto un notevole successo. Al gazebo erano presenti il consigliere regionale Roberto Zaffini, il portavoce di Pesaro Nicola Baiocchi e il portavoce provinciale Angelo Bertoglio, che insieme ad un gruppo di circa 15 militanti hanno invitato raccolto, in poche ore, circa 150 firme. Ringraziamo pertanto tutte le persone che hanno collaborato e tutti quei cittadini/e che hanno partecipato firmando la nostra raccolta firme che proseguirà anche domenica 19 aprile sempre in via Branca e sempre dalle ore 16 alle ore 19″.

*Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale Pesaro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>