Vallefoglia, opposizioni compatte denunciano: “Le non-decisioni di Ucchielli danneggiano Comune e cittadini”

di 

15 aprile 2015

VALLEFOGLIA – “Titoli, gonfaloni e stemmi, tutto fa brodo per tenere alti visibilità e consenso, ma quando si scende nel concreto il Sindaco Ucchielli lascia molto a desiderare”. Inizia così un comunicato a triplice firma di Associazione Vallefoglia, Insieme per Vallefoglia e Movimento 5 Stelle.

I rappresentanti dei tre gruppi di opposizione a Vallefoglia

I rappresentanti dei tre gruppi di opposizione a Vallefoglia

“Era l’agosto dello scorso anno quando – continua  il comunicato – con una mozione, chiedemmo una riorganizzazione della macchina amministrativa del Comune di Vallefoglia a partire dal 2015. Un anno dalla fusione e 6 mesi di mandato ci sembravano un tempo sufficientemente adeguato per stabilizzare l’organizzazione dei settori di servizio e per delineare una impostazione di funzionalità, efficienza ed economicità.

Lo chiedevamo anche per concretizzare gli auspici e le buone intenzioni che tutti gli ex amministratori dei due Comuni avevano formalizzato con la proposta della fusione dei comuni fatta ai cittadini: più efficienza, migliore programmazione, risparmio di risorse.

La struttura iniziale, per intenderci quella immediatamente predisposta a seguito della fusione dei Comuni di Sant’Angelo in Lizzola e Colbordolo, fatta di 8 settori, era funzionale alla partenza del nuovo Comune di Vallefoglia, predisposta in appena 3 mesi. Ma era evidente il carattere provvisorio e di transizione di siffatta struttura proprio in considerazione dell’attuale periodo storico che richiede maggiore sobrietà e funzionalità a tutte le pubbliche amministrazioni, periodo di continui tagli di risorse e spesa pubblica.

L’amara sorpresa è arrivata alle porte dello scorso Natale quando Ucchielli, in barba alle proposte che venivano dai consiglieri di minoranza ma soprattutto in palese contrasto al buon senso, ha confermato 8 Settori di Servizio con altrettanti Responsabili, nominandoli per la durata di un altro anno (31.12.2015).

Non possiamo fare altro che denunciare pubblicamente questa scelta miope del Sindaco e condannarla con fermezza per tre motivi ben precisi:

  • Economico. Ucchielli decide di non decidere, non si assume la responsabilità di mettere mano all’organizzazione dei servizi e conferma un numero spropositato di Responsabili di Settore per un Comune di 15.000 abitanti (la vicina Tavullia è appena scesa da 5 a 3!). La nostra richiesta era quella di arrivare al massimo a 5 Settori e altrettanti Responsabili e ciò avrebbe voluto dire risparmiare almeno 40.000 euro all’anno (tra indennità e premi di risultato). Con un risparmio del genere, solo per fare un esempio, in tre anni verrebbe finanziata la realizzazione del depuratore di Montefabbri, anziché accendere un mutuo!.

  • Gestionale. Le nuove nomine sono solo di un anno! Ciò significa tenere “sotto scacco” i dipendenti, costringendoli in una sorta di limbo che non garantisce la giusta serenità e la normale tranquillità, tutte condizioni che si ripercuotono nel quotidiano rapporto con i cittadini.

  • Funzionale. Ma come si giustificano 8 Responsabili di Settore? Sicuramente la Giunta avrà preteso un impegno straordinario e il raggiungimento di risultati sbalorditivi. Ebbene se andiamo a spulciare gli Obiettivi strategici per l’anno 2015 che il Sindaco ha chiesto ai vari Servizi (per capirci, quelli che se raggiunti permetteranno l’incasso dei “premi produzione”) troviamo cose di questo genere: “Elezioni consigli di quartiere”, “Predisposizione banche dati di associazioni e imprese”, “Studio di ricerca per la verifica di disponibilità di abitazioni non utilizzate”, “Predisposizione atti necessari per l’affidamento dei servizi cimiteriali”, ecc.

A occhio – si chiude il comunicato –  non ci sembrano obiettivi da “Città” né tantomeno tali da giustificare una qualsivoglia indennità di risultato, quindi Sindaco Ucchielli ogni tanto comunichi anche queste cose ai suoi concittadini, spieghi perché le è più facile scrivere al sottosegretario di turno anziché assumersi le sue responsabilità da primo cittadino… Di questo passo, Vallefoglia non diventerà mai “grande”!”

I gruppi consiliari di opposizione

Vallefoglia 2014-2020  Insieme per Vallefoglia  Movimento 5 Stelle

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>