Consultinvest, i tre match point per la salvezza partono con Bologna. E se Caserta perde…

di 

17 aprile 2015

PESARO – Quattro giornate al termine della conclusione del campionato e la Consultinvest ha raggiunto il suo primo piccolo traguardo, garantendosi, comunque vadano le cose nelle prossime tre gare, di poter conquistare la salvezza vincendo con Caserta all’ultimo turno. Infatti anche se Pesaro perdesse sia le due trasferte rimaste – Bologna e Cantù – sia il match casalingo contro Pistoia e Caserta vincesse i due impegni casalinghi contro Sassari e Reggio Emilia e riuscisse ad espugnare Avellino, la classifica vedrebbe la Vuelle ferma a 14 punti e Caserta raggiungere quota 15, con la Victoria Libertas che superando la Pasta Reggia il prossimo 10 maggio la scavalcherebbe in classifica, garantendosi la permanenza nella massima serie. Il discorso cambierebbe se ai casertani venisse restituito il punto di penalizzazione, perché in quel caso, la Consultinvest dovrebbe vincere anche con uno scarto superiore alle otto lunghezze per garantirsi il vantaggio nello scontro diretto.

Ma per la Vuelle ci sono ancora tre giornate per cercare di evitare uno spareggio dall’esito indefinibile e nei prossimi venti giorni si potrebbero avverare due scenari che le garantirebbero una salvezza anticipata: il primo è quello che prevede di conquistarsi con le proprie forze i quattro punti necessari per non doversi guardare alle spalle, il secondo è quello che vede Caserta perdere due partite delle prossime tre, anche se ad onor del vero, con la classifica attuale basterebbe che Pesaro ne vincesse una e Caserta ne perdesse una per avere la certezza matematica della permanenza in serie A dei ragazzi di coach Paolini, ma finché la giustizia sportiva non si degnerà di discutere il ricorso, dobbiamo tenere aperto il discorso su entrambi questi scenari.

Fin qui l’aspetto matematico, ma in campo ci vanno i giocatori e non i numeri e la trasferta di Bologna non deve essere vista solamente come una tappa di trasferimento verso la sfida casalinga con Pistoia della prossima giornata, ma come un’occasione per provare a ritornare alla vittoria, in una partita sicuramente complicata ma non impossibile, contro una Granarolo che ha un potenziale tecnico di alto livello, ma che non sempre riesce ad esprimere al 100%, in un roster nel quale coach Valli ha i suoi grattacapi nel far convivere delle personalità forti come quelle di Allan Ray e Juvonte Reddic, tanto per fare due nomi.

Judge in penetrazione

Judge in penetrazione

La storia di questo campionato racconta che la Consultinvest ha dato il meglio di sé quando la pressione non era tutta sulle sue spalle – vedi i blitz di Roma e Capo D’Orlando o la vittoria contro una big come Reggio Emilia – mentre quando è partita con l’obbligo di vincere – vedi il match casalingo contro Cremona – è venuta fuori la mancanza d’esperienza di un gruppo che non eccelle in personalità, così all’Unipol Arena domenica pomeriggio la Vuelle dovrà provare a compiere un’impresa, con l’orecchio rivolto verso il derby campano tra Avellino e Caserta, dove gli irpini sperano ancora di agguantare i playoff e potrebbero far valere fattore campo e un tasso tecnico superiore, magari non sarà questo 27esimo turno quello decisivo per le sorti della Vuelle, ma la Consultinvest ha l’obbligo di riscattarsi dalle brutte figure fatte in quest’ultimo mese e di provare ad espugnare il palazzetto bolognese in un match che non avrà il fascino di qualche anno fa, ma al quale i tifosi pesaresi tengono sempre in modo particolare.

LA PARTITA DELLA SETTTIMANA:

GRANAROLO BOLOGNA (24 PUNTI) – CONSULTINVEST PESARO (14 PUNTI)

Domenica 19 aprile – ore 18.15 – Unipol Arena di Casalecchio Di Reno (Bo)

Diretta televisiva su TVRS – canale 111 del digitale terrestre

Risultato dell’andata: Pesaro – Bologna 67-70

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA:

Partita per conquistare una salvezza tranquilla, la Virtus è stata una delle soprese di questo campionato, restando stabilmente nella parte sinistra della classifica nonostante i due punti di penalizzazione, buona parte del merito è da attribuire ad Allan Ray, giocatore da 16.3 punti di media col 92% ai liberi e il 46 % da tre, col vizietto di segnare anche i canestri decisivi – vedi l’andata contro la Vuelle – anche se è tutto l’organico a disposizione di coach Giorgio Valli ad essere di buon livello: il play è l’americano Abdul Gaddy, combo-guard moderna con un buon tiro da fuori, anche se predilige giocare per la squadra e lasciare il palcoscenico a Ray e al connazionale Jeremy Hazell, ala piccola di notevole talento ed esperienza, sotto i tabelloni si è conquistato il posto di centro titolare l’ex Montegranaro Valerio Mazzola, uno dei pochi lunghi italiani in grado di ben figurare in serie A, affiancato dal talentuoso Okaro White, ala grande atletica con buona propensione al gioco dentro l’area colorata.

Dalla panchina ampio spazio ai gioiellini Matteo Imbrò e Simone Fontecchio, ormai stabilmente sopra i 15 minuti di utilizzo, con l’ex biancorosso Juvonte Reddic utilizzato da sesto uomo di lusso in un roster che può contare anche sui 221 cm di Gino Cuccarolo.

IL DUELLO CHIAVE:

Wally Judge vs Valerio Mazzola: Atletismo contro esperienza in questa sfida tra il centro americano in forza alla Vuelle e il lungo italiano della Virtus, nella quale Judge dovrà cercare di limitare il pick and roll bolognese, difendendo d’anticipo su Mazzola, abile nel liberarsi dalla marcatura per concludere in maniera ravvicinata, mentre in fase offensiva Judge dovrà cercare di attaccare un avversario che ha nella gestione dei falli il suo tallone d’Achille.

IL MOMENTO DELLA SQUADRA:

Il match di andata tra Pesaro e Bologna si giocò il giorno di Santo Stefano e fu quello che di fatto sancì la conclusione dell’esperienza in biancorosso di coach Dell’Agnello, con la famosa conferenza stampa post partita nella quale prese le distanze da un gruppo in cui non credeva più veramente, poi la dirigenza biancorossa ci mise qualche settimana di troppo ad esonerarlo, con la Vuelle che infilò una serie di sconfitte consecutive culminate nella debacle di Caserta, striscia negativa che tutt’ora Pesaro si porta dietro.

In casa Consultinvest è stata una settimana relativamente tranquilla, dove Wright e Myles hanno cercato di ritrovare una condizione fisica migliore rispetto alle ultime uscite, anche se per Anthony il discorso è più complesso, con la sensazione che il mancato accordo con il suo procuratore sulla possibilità di rinnovo per la prossima stagione ne condizioni il rendimento, in una stagione primaverile dove solitamente si cominciano a porre le basi per l’anno venturo, ma l’incertezza sulla permanenza della Vuelle in serie A , non consente per adesso alla dirigenza biancorossa di partire da una posizione di vantaggio nei tira e molla che inevitabilmente si creano in queste fasi delle trattative, anche se c’è la volontà di non ripartire da zero e trattenere almeno tre o quattro giocatori.

Se ne riparlerà a tempo debito, adesso c’è ancora da conquistare una salvezza fondamentale per società e tifoseria, anche se il calendario propone due trasferte complicate contro formazioni in piena lotta per l’accesso ai playoff, coach Paolini ha preparato la sfida di Bologna con una particolare attenzione al pacchetto esterni della Granarolo, con l’obiettivo di limitare la coppia Ray-Hazell, vero punto di forza delle V nere e non stupitevi se vedrete qualche minuto di zona da parte della Consultinvest, che in attacco dovrà ritrovare il miglior Wright per sperare di uscire con due punti in più in classifica dal palazzetto di Casalecchio, dove i tifosi biancorossi non saliranno magari numerosi come ai tempi belli, ma non mancheranno di far sentire il loro appoggio nel momento più delicato della stagione.

LA 27ESIMA GIORNATA IN PILLOLE:

Il turno inizia con il bell’anticipo del sabato tra Venezia e Trento, due delle squadre più in forma del campionato, mentre tra i match domenicali in programma alle 18,15 spicca il derby campano tra un’Avellino all’inseguimento dei playoff e una Caserta ancora attaccata al treno salvezza, per Reggio Emilia non sarà facile espugnare il parquet di una Giorgio Tesi Group ancora in corsa per la postseason, stesso obiettivo inseguito da Roma che ospiterà Brindisi, Sassari cercherà di blindare il suo quarto posto nel match casalingo contro una Varese già salva, mentre nel posticipo delle 20.30 Capo D’Orlando festeggerà una meritata salvezza ospitando l’Emporio Armani Milano già sicura del primo posto, in una 27esima giornata che si chiuderà lunedì con una sfida già dal sapore decisivo tra Cantù e Cremona:

I PROSSIMI TURNI DELLA CONSULTINVEST:

Domenica 26 aprile – ore 18.15:

Consultinvest Pesaro – Giorgio Tesi Group Pistoia

Domenica 3 maggio – ore 18.15:

Acqua Vitasnella Cantù – Consultinvest Pesaro

Domenica 10 maggio – ore 18.15:

Consultinvest Pesaro – Pasta Reggia Caserta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>