Formula 1, Gp del Bahrain: pole per Hamilton davanti a un Vettel strepitoso

di 

19 aprile 2015

Quarta pole su quattro per Lewis Hamilton, nelle prove del G.P. del Bahrain il campione in carica con la sua Mercedes strappa sul filo di lana ad uno strepitoso Vettel la gioia di un’altra impresa dopo quella della Malesia.

Ferrari Formula 1 Bahrain

Ferrari Formula 1 Bahrain

Anche se parlare di impresa ormai per la SF-15 T ed i suoi piloti può essere riduttivo,visto la crescita e la costanza nei risultati ai quali la Rossa targata -Marchionne- Arrivabene- ci ha abituato in questo inizio di stagione, nata sulla speranza di qualche possibile ed isolato episodio di gloria, mentre anche a Sakhir si è avuta la conferma dell’ottimo lavoro svolto dall’equipe diretta da James Allison. Come abbiamo ripetuto più volte,anche dopo l’impresa di Sepang, la Mercedes e Hamilton rimangono sul loro “pianeta”, dove ora però è atterrata un’astronave “ Rossa” con i capitani Sebastian e Kimi pronti per una “ guerra stellare”.

La Ferrari si è avvicinata oltre che sul passo gara anche sul giro secco come dimostra il tempone di Vettel unico insieme ad Hamilton a scendere sotto l’1:33:00, ed anche quel “sornione” di Raikkonen, è stato autore finalmente di una buona qualifica, che poteva essere ottima se l’orgoglio di un Rosberg, ancora in difficoltà, non lo avesse relegato in quarta posizione per 140 millesimi. Una magra consolazione per il tedesco della Mercedes, sempre più seconda guida del team , che accusa oltre mezzo secondo dal compagno a parità di macchina. La Ferrari ha lavorato soprattutto sul passo gara, che sull’ asfalto di Sakhir ,“additivato” dalla sabbia portata dal vento del deserto, pare essere amico della SF-15 T, la risposta domani alle 17 ora italiana.

Il resto della griglia vede una Williams sempre più “ex anti-Mercedes”, con Bottas quinto e Massa sesto, un buon Ricciardo settimo con qualche giro veloce, prova a rilanciare una Red Bull ormai “ separata in casa” dal motore Renault, si rivede nei dieci che contano Hulkenberg, 8° con la Force India, sempre in palla il baby Sainz jr., 9° con la Toro Rosso, che oggi ha avuto una delusione dall’altro “fast baby” Verstappen solo 15°,con difficoltà al motore, chiude la top ten Grosjean con la Lotus. Ancora tanta polvere da mangiare per la McLaren-Honda, Alonso 14° forte della sua classe si è affacciato per brevi attimi anche nella top ten, disastroso non per colpa sua Button, il campione 2010, partirà ultimo senza tempo, piantato in asso appena uscito dai box dal motore.

Appuntamento alle 17 su SKY e in differita su RAI 2 alle 22, per una corsa che può riservare sorprese e riavvicinarci sempre più a questa F.1, che nonostante qualche episodio, rimane ancora lontana da quella “vera”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>