Per la Camb Montecchio una sconfitta indolore: è settimo posto. Non solo basket al PalaDionigi

di 

19 aprile 2015

Camb Basket Montecchio 2014

Camb Basket Montecchio 2014

MONTECCHIO – La Camb Montecchio chiude la seconda fase del campionato di serie D con un’altra sconfitta. Uno stop che però risulta indolore per la formazione del coach e presidente Massimo Morelli. “Anche in caso di vittoria la nostra situazione di classifica sarebbe rimasta invariata”.

La Camb infatti rimane al settimo posto.

Non è certamente soddisfatto Morelli che analizza: “Prima di arrivare a questa seconda fase, venivamo dalle otto vittorie consecutive della regular season”.

Il tecnico non riesce a capire cosa sia successo: “La squadra è formata da persone che giocano a basket per hobby, quindi quando arrivano in palestra sono stanchi dal lavoro e dalla vita quotidiana. Altre motivazioni non le trovo…”.

Ma la stagione non è finita ed quindi giusto ripigliarsi il prima possibile.

“Ora nei playoff incontriamo la 10^ dell’altro girone – avverte Morelli -alla fine di questa terza e ultima fase, le prime due formazioni vengono promosse”.

Mai dire mai, quindi.

Intanto il Pala Dionigi gestito dalla Camb sta organizzando diversi e interessanti eventi:

“Ci sono state le finali di judo e per il ponte del 1 maggio verrà allestito un torneo di basket di tre giorni”.

Nei programmi della società l’intenzione di creare anche eventi culturali non solo sportivi.

In futuro è quindi molto probabile che verranno organizzato anche dei concerti.

“Abbiamo un altro anno di gestione – chiude Morelli -, le idee ci sono, speriamo di riuscire a realizzarle. La struttura è a norma, ha superato tutti gli esami di sicurezza”.

Italforni sponsor Camb

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>