Vis Pesaro – Giulianova 0-1, Nassi gela il Benelli con l’unico tiro in porta abruzzese

di 

19 aprile 2015

VIS PESARO – GIULIANOVA 0-1

VIS PESARO (4-3-3): Osso; Fabbri, Labriola, Brighi, Dominici; Rossoni (24′ st Evacuo), Ruffini, Granaiola; Torelli (30′ st Zanigni), De Iulis (16′ st Martini), Bugaro. A disp.: Teodorani, Pangrazi, Rosati, Bartolucci, Filippucci, Morri. All. Ceccarini

GIULIANOVA (4-4-2): Sollo; Esposito, Ferrante, Censori, Sborgia; Mariani, Raparo, Pecoraro (24′ st Sciamanna), Gaetani (50′ st De Matteis); Marozzi (24′ st Halvorsen); Nassi. A disp.: Falso, Cardile, Sciamanna, Beccaceci, Dadja. All. Giorgini

MARCATORI: 46′ pt Nassi (G)

ARBITRO: Donda di Cormons

NOTE: Spettatori 1000 circa (con 40 tifosi da Giulianova presenti). Ammoniti: Marozzi (G), Nassi (G), Ruffini (V), Martini (V). Angoli: 9-1. Rec.: pt 2′, st 5′

 

Il saluto dei giocatori al Prato

Il saluto dei giocatori al Prato

PESARO – Vis a caccia di una vittoria fondamentale al Benelli. Perché, come diceva Boniperti, vincere non è importante: oggi è l’unica cosa che conti. A 4 partite dalla fine della stagione regolare, ai biancorossi servono solo i 3 punti contro il Giulianova in quella che sarà la penultima partita casalinga a Benelli prima, nell’ordine, di andare a Fano, poi ricevere in casa il Termoli e finire nella Marsica contro il Celano.

 

VIS – GIULIANOVA, I PRECEDENTI

I precedenti sono 31: vittorie Giulianova 12, vittorie Vis 10, pareggi 9 (gol fatti 33 Vis, 39 Giulianova). Ultima vittoria della Vis a Giulianova nel 2002-03 23^ g. 0-1 (7′ st Borneo). Ultimo precedente a Pesaro, il 27 ottbre 2013. Vittoria 2-1 della Vis in rimona con reti di Ridolfi al 36′ e Cusaro al 93′.

LE ULTIMISSIME

Nella Vis assenti per infortunio Rossi e Vagnini, confermato tutto il resto, come il recupero di capitan Dominici, la panchina di Teodorani nonostante un problema al ginocchio. Prima convocazione per il centrocampista classe ’98 Morri. Tra i 20 del Giulianova, invece, mancano gli squalificati Testoni e Di Pasquale, più Falsaperla e l’under Sciamanna. Rientra Censori, pronto l’ex Bellaria Di Stefano, in preallarme il ’98 Marozzi.

PREZZI SCONTATI AI BOTTEGHINI:  VIETATO MANCARE

Prezzi scontati al Benelli nella giornata Verde (per i minorenni ingresso gratis, a 1 euro per chi si presenta con un amico abbonato): si attende una risposta importante del pubblico pesarese. Presenti anche 30 gemellati di Pistoia.

SIAMO IN ATTESA DELLE FORMAZIONI UFFICIALI (calcio d’inizio ore 15)

Ore 15, confermato l’11 della Vis con Torelli in campo per Martini. Nel Giulianova formazione con tante novità: Sollo in porta, Esposito terzino destro, Pecoraro con la maglia numero 8, Censori dirottato al centro della difesa con Marozzi, classe ’97, in attacco con Nassi.

Solito saluto dei giocatori della Vis, in maglia verde, al Prato.

6′ Iniziativa privata di Bugaro che stoppa davanti la panchina di Ceccarini, converge, dribbla due giocatori, ne salta un altro paio con due rimpalli a favore, entra in area e di destro calcia forte ma alto. Ottima occasione.

12′ Filtrante di Ruffini per Torelli, sulla corsa, a destra. Torelli prende un metro a Sborgia ma sul contatto vola a terra. L’arbitro non vede gli estremi per un fallo. Restano i dubbi.

Nulla per ora la manovra offensiva del Giulianova: solo un’uscita di Osso per anticipare Nassi, comunque coperto da Brighi. Ceccarini si alza in piedi e richiama De Iulis, troppo soft in questo inizio di partita. Censori, un centrocampista prestato alla difesa, lo brucia in ogni iniziativa.

18′ De Iulis si libera con un tunnel del proprio dirimpettaio, l’arbitro fischia il fallo ma nel frattempo si era inserito Dominici davanti la porta. Peccato.

Leonardi osserva dal settore distinti chiuso al pubblico. Tanti errori di misura di troppi biancorossi in questo avvio: su tutti Rossoni, tre palloni giocati e tre errori in appoggio fin qui.

28′ Azione insistita della Vis: 5 minuti di possesso palla e poi, su iniziativa di Ruffini, su altissimi livello oggi, è De Iulis a in area a vedere il suo tocco strozzato da Ferrante in angolo. E’ solo l’inizio della scossa.

Incredibile serie di occasioni alla mezz’ora: Dominici svetta di testa e salvataggio di Pecoraro a portiere battuto, sulla ribattuta lo stesso portiere abruzzese vola per deviare il colpo di testa a botta sicura di Labriola. Un minuto dopo su angolo di Bugaro, ancora Labriola di testa: un missile che Sollo ribatte con i piedi sulla linea. Una sparatoria biancorossa. A salve, purtroppo.

Giulianova in vantaggio con l’unico tiro in porta del primo tempo: Nassi arpiona un pallone al limite, lo lascia rimbalzare e di mezzo esterno destro a giro nell’incrocio alla sinistra di Osso ha segnato lo 0-1. Gran gol ma, sinceramente, fin qui una beffa atroce.

Secondo tempo: nessun  cambio ma si scalda Martini.

Vis in avanti a testa bassa. 2′ Girata di Dominici rimpallata, si inserisce Torelli: angolo, il sesto (a zero) per la Vis.

5′ La Vis reclama un rigore dopo una iniziativa sulla sinistra palla al piede di Bugaro, stoppata dalla difesa abruzzese.

7′ Altra occasionissima della Vis: Torelli va via sulla destra, liberissimo, dal fondo taglia in mezzo rasoterra per Bugaro ma la sfera, smorzata, balla lentamente a un metro dalla linea prima di venir spazzata via dalla retroguardia biancorossa. Subito dopo è De Iulis a sparare dalla media distanza: Sollo devia in angolo plasticamente.

Sale il tifo dei tifosi biancorossi anche oggi presenti in massa nel Prato.

Fasi caotiche della partita: Ceccarini cambia a sorpresa De Iulis con Martini. Vis in campo con un tridente mignon, senza colpitori di testa.

La Vis sta interpretando nella maniera peggiore la partita: azioni individuali, tanta confusione, azioni senza una reale idea.

Anche l’arbitro ci mette una direzione senza nerbo: per la tripla sostituzione (Evacuo per Rossoni, nella Vis) si sono per 4 minuti.

Ceccarini butta nella mischia anche Zanigni: è 4-2-4 con Zanigni e Martini in mezzo, con Bugaro a sinistra ed Evacuo a destra. Al 31′ Martini tocca indietro per Ruffini: conclusione forte ma alta sulla traversa.

Continua la confusione vissina: mancano 7 minuti alla fine ma gli errori, in appoggio e al tiro, ora, non si contano più. Serve un miracolo.

43′ Fallo di mano plateale di Sciamanna in area: l’arbitro fa proseguire, Ruffini indiavolato con il fischietto friulano rimedia l’ammonizione ma non era diffidato.

47′ ennesima occasione, però, per la Vis: Evacuo, tiro a giro dal limite, fuori di un soffio sul secondo palo. Vis anche poco fortunata…

48′ azione emblematica della partita di oggi: perfetta sponda area di Zanigni, Brighi in area buca clamorosamente la girata in area davanti al portiere. Incredibile.

Finisce 0-1, con il colpo di testa di Labriola su assist di Ruffini fuori di poco. Tutto sbagliato, tutto da rifare. L’unica notizia positiva è la sconfitta dell’Agnonese.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>