Fano rugby ancora ko. Ora bisogna rialzare la testa

di 

21 aprile 2015

Rugby Fano

Rugby Fano

FANO – Seconda sconfitta consecutiva per il Fano Rugby, che nella trasferta a Forlì per il campionato di C1 rimedia un altro brutto k.o. Il punteggio finale di 25-0 per i forlivesi non ammetterebbe alibi, eppure, in casa rossoblù non è tutto da buttare, anche perché occorre tenere il morale alto e rialzare la testa in occasione della trasferta di domenica prossima a Cesena, sempre in terra romagnola, quest’anno avara di soddisfazioni.

Formazione 15 Raffaeli (30 st Sancilles) 14 Cadeddu 13 silot 12 Gasparini 11 canapini s. (10 st sambuchi) 10 canapini m 9 Giovanelli ( 34 St conti) 8 breccia 7 cazzanti (30 St Samson) 6 Bussaglia 5 Gerbi ( 25 St fiorini) 4 Giovannelli (25 St sagrati) 3 Magi 2 Bargnesi 1 Amadori.

Il 15 di coach Tonelli entra bene in campo, mantenendo il risultato invariato e giocando nella metà campo dei padroni di casa. L’equilibrio iniziale viene rotto da un errore fanese,  il Forlì, se ne approfitta e  non perdona, depositando la palla oltre la meta e segnando 7 punti sul tabellone. A stretto giro di posta i forlivesi si portano con un calcio di punizione sul 10-0, punteggio con il quale si chiude il primo tempo. I rossoblù iniziano la seconda frazione di gioco ancora frastornati e, commettendo un’altra ingenuità, lasciano il via libera per il 15-0 dei padroni di casa.

Oltre ad una fase difensiva poca attenta, i fanesi devono fare i conti anche con un attacco sterile, che, nonostante le numerose occasioni create, non riesce mai a portare   la palla oltre la linea di meta. Come se non bastasse, Amadori prende un giallo e va fuori per 10 minuti. Il Forlì ne approfitta immediatamente, guadagnando un altro calcio di punizione, che lo porta ad aumentare il proprio vantaggio 18 a 0. Mai domi, i forlivesi chiudono definitivamente la partita con la terza meta di giornata, fissando così il risultato a  25-0 finale.

Quella di ieri è la seconda sconfitta in 7 giorni, tuttavia la società guarda con fiducia la prossima trasferta a Cesena, ultima in classifica, dove fare punti non sarà solo necessario, ma d’obbligo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>