Io & Lei: Fermignano, s’inaugura la mostra fotografica a cura di De.Sidera

di 

22 aprile 2015

FERMIGNANO – Venerdì 24 aprile alle 18  l’Associazione di psicologia e sessuologia “de.Sidera”, con il patrocinio del Comune di Fermignano e in collaborazione con Guendalina Quattrocchi e Isotta Pretelli, inaugura la mostra fotografica“IO&LEI”. Un viaggio logico- emotivo sulle relazioni tra madre e figlia. Un’esposizione che sarà aperta fino al 3 maggio.

La relazione con la madre è il primo legame di attaccamento e quindi il più carico a livello emotivo e simbolico.

de.Sidera” vuole, attraverso l’ arte fotografica, aprire una riflessione sulle dinamiche che si creano all’interno di relazioni significative, nel caso specifico, tra madre e figlia.

La mostra sarà aperta tutti i giorni dalle 18,00 alle 20,00. I giorni di sabato e domenica la mostra sarà aperta anche dalle 10,00 alle 12,00.

IO & LEI” non è solo una mostra fotografica, è un progetto più ampio che vuole condurre ad una riflessione più trasversale e per questo nella serata di martedì 28 la storica dell’ arte Dott.ssa Giulia Livi ci farà riflettere sul rapporto madre- figlia nella storia dell’ arte, per giovedì 30 invece si propone una ri- lettura del rapporto “IO & LEI” nelle fiabe curato dall’ associazione de.Sidera.

Il nostro obiettivo è quello di coinvolgere e guidare le persone attraverso differenti forme espressive e artistiche, nella scoperta di dinamiche il più delle volte consapevolmente sconosciute a chi le vive.

Attraverso il progetto fotografico, de.Sidera in collaborazione con le due fotografe non professioniste ha invitato coppie di madri e figlie a cimentarsi in una esperienza carica di emozioni e significati. Le foto scattate le hanno ritratte in atteggiamenti che ricalcano momenti, sentimenti, pensieri, situazioni del quotidiano, attraverso le immagini è stato chiesto alle partecipanti di mostrare ciò che di più vero c’è nelle relazioni significative: l’emotività.

Vi aspettiamo per partecipare a questo viaggio di scoperta intensa del legame femminile più profondo e costante nella vita di ognuno di noi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>