Bicipolitana senza confini. Biancani: “Due nuovi itinerari ciclopedonali, migiore illuminazione e asfaltature”

di 

23 aprile 2015

E Biancani pedala...

E Biancani pedala…

PESARO – Domani, venerdì 24 aprile, ore 18, in piazzale Falcone e Borsellino (nell’area del monumento ai Caduti), si terrà l’inaugurazione di due nuovi tratti di ciclabili che andranno a implementare la “Bicipolitana” cittadina: l’itinerario che va dall’arco del parco Miralfiore al sottopasso della stazione ferroviaria e il percorso ciclopedonale in piazzale Falcone e Borsellino. La Bicipolitana raggiunge così i 79 km.

Saranno presenti il sindaco di Pesaro Matteo Ricci e l’assessore alle Nuove opere Andrea Biancani.

“Con questi due interventi abbiamo voluto riqualificare un’area della città molto importante e frequentata dai cittadini – spiega l’assessore comunale alle Nuove opere Andrea Biancani – Oltre a prevedere i due percorsi ciclopedonali che collegano la pista ciclabile lungo le mura dell’ospedale (linea 1) con la linea 8 che porta nei quartieri di Villa San Martino, 5 Torri e campus scolastico, abbiamo previsto anche l’asfaltatura in via XXIV Maggio e un miglioramento dell’illuminazione del sottopasso ferroviario, che rimarrà pedonale, e del tratto compreso tra il sottopasso e l’arco del parco Miralfiore”.

L’assessore ricorda anche che “è stato possibile realizzare l’intervento grazie agli oneri di urbanizzazione (quindi non soldi spesi direttamente dal Comune) della ditta EdilT di Tamburini e dalla ditta Severini”.

Percorso ciclopedonale arco Miralfiore-cavalcavia ferroviario
Costo 35.000 euro

Realizzato dunque il collegamento tra la pista ciclabile esistente lungo via Solferino e il percorso sotto il cavalcavia ferroviario parallelo a via Cardinal Massaia. Il nuovo tracciato ciclopedonale, che ha una lunghezza complessiva di circa 200 metri.

L’intervento è consistito, nei primi 60 metri di percorso (in corrispondenza del parcheggio adiacente l’arco del parco Miralfiore) nell’allargamento del marciapiede rialzato esistente, dalla misura di 1,50 m a 2,60 m, in modo tale da creare un percorso ciclopedonale a doppio senso di marcia. Questa soluzione non ha comportato l’eliminazione di stalli sosta.

Nell’area compresa tra il parcheggio e il sottopasso del cavalcavia è stato eliminato il cordolo esistente, creando un nuovo marciapiede rialzato della larghezza 2,60 m. In questo modo il percorso ciclopedonale ha la stessa larghezza e tipologia per tutto il suo sviluppo.

Al termine del marciapiede rialzato, situato nei pressi dell’accesso all’area della stazione ferroviaria, grazie all’utilizzo di archetti parapedonali e a un’opportuna segnaletica, è stato realizzato il raccordo tra il nuovo percorso e l’area ciclopedonale presente sotto il cavalcavia.

Non solo. Per l’intero tratto di intervento è stata effettuata la revisione delle caditoie che sono state adeguate, anche numericamente, per migliorare la raccolta delle acque meteoriche.

Percorso ciclopedonale e parcheggio cicli in via XXIV Maggio
Costo: 140.000 euro

Riqualificata l’area collocata sui due lati di via XXIV Maggio, verso la stazione delle autocorriere e verso i giardini che ospitano il monumento alla Resistenza, che costituisce un importante punto di raccordo tra il percorso ciclopedonale situato esternamente alla cintura ferroviaria e quello che dall’ospedale San Salvatore conduce alla zona centro-mare.

Il percorso ciclopedonale, partendo dall’uscita del sottopasso ferroviario che approda su via XXIV Maggio, lambisce tutto il giardino pubblico che ospita il monumento alla Resistenza e si collega, su viale Risorgimento, alla pista ciclopedonale che conduce all’ospedale.

Per rendere più agevole il percorso è stato ampliato l’imbocco alla rampa del sottopasso e rifatto tutto il marciapiede su via XXIV Maggio con pavimentazione in porfido, in analogia con quello che fronteggia la stazione delle autocorriere, al quale è stato collegato.

L’attraversamento di via XXIV Maggio avviene su nuove strisce pedonali.

La pista ciclopedonale ha una larghezza di 2,60 m ed una lunghezza di circa 120 metri.

Riqualificata anche l’area di fronte al monumento Falcone-Borsellino, realizzando un piazzale pavimentato in porfido.

Via XXIV Maggio

Sul lato di via XXIV Maggio che fronteggia la linea ferroviaria sono stati realizzati due ulteriori interventi:

 la riqualificazione del parcheggio situato sul retro della stazione delle autocorriere, con il rifacimento di tutta la pavimentazione in conglomerato bituminoso, l’adeguamento della regimazione delle acque meteoriche, il rifacimento della cordolatura e la creazione di un accesso ciclopedonale all’area, distinto da quello carrabile.

 la realizzazione di una nuova piazza pedonale e ciclabile con funzione di parcheggio per le biciclette dove sono stati collocati dei moduli per la sosta coperta delle biciclette. Lo spazio è stato conformato in maniera tale da consentire di mantenere le alberature esistenti, ed è stato dotato di pubblica illuminazione.

Infine, in tutta l’area riqualificata sono stati ricollocati alcuni pali della pubblica illuminazione, che è stata anche potenziata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>