Retata antidroga: nove arresti. Vendevano nel Pesarese marijuana e cocaina anche a minorenni. Identificati 100 clienti

di 

23 aprile 2015

SpaccioURBINO – Maxi-operazione antidroga dei carabinieri di Urbino, con 9 arresti eseguiti, 15 persone denunciate, 2 chili di marijuana e 200 grammi di cocaina sequestrata. Nell’ambito dell’operazione denominata Mozzicone, durata circa un anno, sono stati individuati un centinaio di clienti, di cui una ventina minorenni.

Nella retata sono finiti in manette sette stranieri (per lo più albanesi ma c’è anche un ucraino) e due italiani residenti a Fermignano, arrestati anche a Taranto e Savona dal nucleo radiomobile dei carabinieri della compagnia di Urbino. L’accusa è di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

La droga – cocaina e marijuana – era venduta a imprenditori, professionisti, impiegati ma anche ad under 18 a cui lo stupefacente era addirittura ceduto a un prezzo di favore, tra Cagli, Fossombrone, Urbania e Fermignano. Droga che veniva occultata nei posti più impensati, come tra le fessure dell’asciugamani elettronico dei bar, all’interno dei tronchi degli alberi o tra i rami alti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>