La bicipolitana va, Ricci e Biancani: «Due nuovi tratti in area Miralfiore e stazione»

di 

24 aprile 2015

Biancani e Ricci all'inaugurazione della nuova bicipolitana

Biancani e Ricci all’inaugurazione della nuova bicipolitana

PESARO – La bicipolitana alza l’alticella e tocca i 79 chilometri complessivi, con i due nuovi tratti — Miralfiore-cavalcavia ferroviario più pista ciclopedonale in piazzale Falcone e Borsellino — inaugurati in prima serata da Matteo Ricci e Andrea Biancani. Investimento generale di 175mila euro, coperto dagli oneri di urbanizzazione di Edilt e Severini: «Riqualificata un’area nevralgica della città – osserva l’assessore Andrea Biancani – con il collegamento tra linea uno (mura ospedale) e linea otto (direzione Villa San Martino e Campus scolastico) della ciclabile». Non solo piste: «Asfaltatura in via XXV maggio, con il restyling delle aree ai lati stazione autocorriere e giardini monumento alla Resistenza». Sulle manutenzioni: «Risistemazione del parcheggio dietro la stazione delle autocorriere e realizzazione di una nuova piazza pedonale con spazi di sosta per le bici. Ultimato anche il piazzale pavimentato davanti al monumento di Falcone e Borsellino». Illuminazione: «Potenziata tra arco e sottopasso. Che rimarrà pedonale».

Futuro: «Il prossimo obiettivo? La ciclabile dal Campus scolastico a Villa Fastiggi. C’è già il progetto – anticipa Biancani – fra un anno e mezzo ci sarà il collegamento». Dice il sindaco che «Pesaro è la quinta città ciclabile d’Italia per numero di piste in rapporto alla popolazione. E l’unica nel Paese ad avere la bicipolitana. Usare le ciclabili? Vuol dire meno macchine e inquinamento ridotto, oltre che migliore salute». Così, per Ricci, «riqualificare l’area significa anche valorizzare il monumento alla Resistenza e il piazzale dedicato a Falcone e Borsellino. Un luogo fortemente simbolico, recuperato, che ora ci aiuta nel collegamento tra quartieri per la mobilità dolce. Vogliamo estendere la rete delle piste: ci siamo impegnati su via Cimarosa, realizzeremo il tratto verso via Goito. La volontà e arrivare fino a Villa Ceccolini, Borgo Santa Maria, Cattabrighe. Portare la bicipolitana anche nei quartieri più periferici. Biancani? Un protagonista delle ciclabili, lavora per due…».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>