La Consultinvest cerca l’incastro giusto contro Pistoia. Ingresso a 10 euro: prevendita da Prodi. Le ultimissime

di 

24 aprile 2015

PESARO – Domenica pomeriggio la Consultinvest si gioca il secondo set point sul proprio servizio nel match casalingo contro la Giorgio Tesi Group Pistoia, anche se a dire il vero si potrebbe trasformare strada facendo in un vero e proprio matchpoint. Infatti, se la Vuelle dovesse portare a casa la vittoria e Caserta uscisse sconfitta dal match casalingo contro Sassari, i punti di differenza tra le due formazioni risalirebbero a cinque e con due sole giornate da disputare, Pesaro sarebbe matematicamente salva, anche se….

Lorant

Lorant

E qui torniamo al famigerato punto di penalizzazione inflitto a Caserta nello scorso febbraio per il ritardo nei pagamenti dei contributi, sentenza contro la quale la Pasta Reggia ha fatto ricorso a metà marzo e che a tutt’oggi non è ancora stato discusso dal Giudice Sportivo del Coni. A norma di regolamento, la tempistica sulla decisione viene lasciata alla discrezionalità del Giudice, che ha il solo obbligo di emettere la sentenza 48 ore prima della fine del campionato e infatti dal Coni fanno sapere che se ne parlerà ai primi di maggio, circostanza quantomeno curiosa che, se fossimo maliziosi, ci farebbe pensare che nelle stanze dei bottoni si stiano aspettando i risultati sul campo delle due contendenti e che per dare un po’ di pepe al finale di campionato, la decisione venga presa all’inizio della settimana prossima, con Caserta che in caso di restituzione del punto, tornerebbe in gioco anche da meno 5, con lo spareggio all’ultima giornata che si staglierebbe all’orizzonte, infatti, sempre per essere maliziosi, in Legabasket hanno deciso gli orari delle ultime due giornate, ma non hanno ancora deciso i match che verranno trasmessi in diretta dalla Rai e quanto volete scommettere che se fosse decisiva, una delle due partite che andrà in onda su Raisport sarà Pesaro-Caserta?

Ne riparleremo a tempo debito, adesso ci dobbiamo concentrare sul match contro Pistoia che potrebbe essere decisivo in caso di vittoria pesarese, ma che realisticamente rischia di diventare quasi ininfluente, perché Caserta è attesa da due match casalinghi che fino ad un mese fa sembravano proibitivi, ma che visti gli ultimi risultati e lo stato di forma delle contendenti, rischiano di essere meno complicati del previsto per i giocatori di coach Esposito, con Sassari che è incappata in quattro sconfitte consecutive, dando la sensazione, sempre per esser maliziosi, che un’eventuale sesto posto a fine stagione – che metterebbe il Banco di Sardegna dalla parte opposta del tabellone rispetto a Milano nella griglia dei playoff – non sarebbe accolto malissimo da quelle parti, mentre Reggio Emilia ha già il terzo posto in tasca e delle ultime cinque trasferte ne ha vinte solamente una.

Discorso diametralmente opposto per Pistoia e Cantù, prossime avversarie della Consultinvest, che i playoff se li devono ancora conquistare e che non regaleranno niente ad una Vuelle reduce da cinque sconfitte consecutive e con un organico oggettivamente inferiore al resto della compagnia, anche se Pesaro ha l’obbligo morale di provare a tornare ad una vittoria che, anche se non sarà decisiva, avrebbe comunque l’effetto di toglierla dall’imbarazzo di dover vincere di otto lunghezze contro Caserta e di compattare la tifoseria in vista dell’eventuale spareggio del 10 maggio, ma non sarà semplice conquistare i due punti contro una Giorgio Tesi Group ben allenata e con un roster profondo con dieci giocatori intercambiabili, ci vorrà la migliore versione della Vuelle, quella in grado di tenere gli avversari sotto i 70 punti e con percentuali decenti in attacco, per non dover lasciare tutto nelle mani dei soliti Wright e Musso, questa 28esima giornata rappresenta un crocevia fondamentale per le speranze di salvezza della Consultinvest, perché Sassari potrebbe sempre ritrovare la voglia di vincere smarrita nell’ultimo mese e la trasferta di Cantù appare fuori dalla portata dei giocatori di Paolini, che dovranno sfruttare al massimo il turno casalingo per muovere la classifica.

La società biancorossa, per cercare di riempire il più possibile l’Adriatic Arena, ha deciso di porre in vendita i biglietti a 10 euro (prevendita da Prodi Sport in Largo Ascoli Piceno) per qualunque posto libero, con la speranza che oltre ai 4000 fedelissimi, rispondano presente tutti coloro che hanno a cuore il futuro del basket in riva al Foglia, abbiamo ancora un paio di set point da sfruttare, cerchiamo di non sprecarli.

LA PARTITA DELLA SETTIMANA:

CONSULTINVEST PESARO (14 PUNTI) – GIORGIO TESI GROUP PISTOIA (24 PUNTI)

Domenica 26 aprile – ore 18.15 – Adriatic Arena di Pesaro

L’AVVERSARIA DELLA SETTTIMANA:

Contro Pesaro dovrebbe rientrare Daniele Cinciarini, fermo ai box da un mesetto per problemi muscolari, e questa non è una buona notizia per la Vuelle, perché Pistoia ha nella profondità del roster il suo vero punto di forza, non avendo una stella assoluta in grado di risolvere le partite da solo, ma tanti buoni giocatori che all’occorrenza possono ergersi a protagonisti, il play della Giorgio Tesi è Langston Hall, buoni fondamentali e discreta tecnica, ma il top scorer pistoiese è la guardia C.J. Williams, classico tuttofare capace di produrre punti e sostanza, in un quintetto dove Gilbert Brown parte da ala piccola titolare, mentre sotto canestro il veterano Valerio Amoroso è affiancato da Landon Milbourne, pivot con pochi centimetri ma tanta esplosività.

Coach Moretti fa partite dalla panchina – oltre a Cinciarini – l’oriundo Ariel Filloy, in grado di ricoprire entrambi i ruoli da esterno, mentre la coppia di lunghi composta dall’ex sassarese Tony Easley e dal nazionale Daniele Magro giocherebbe da titolare in parecchie squadre, qualche minuto anche per Davide Moretti, classe ’98 e figlio dell’allenatore, uno dei migliori 17enni in Europa nel suo ruolo.

IL DUELLO CHIAVE:

Peter Lorant vs Valerio Amoroso: Due ali grandi che fanno della tecnica il loro punto di forza, con l’ungherese che predilige il gioco dai quattro metri, mentre Amoroso fa del gioco spalle a canestro il suo punto di forza, sarà un duello fisico che non si risolverà sopra il ferro, ma nella dura battaglia di gomiti dentro l’area colorata.

IL MOMENTO DELLA SQUADRA:

Settimana di allenamenti intensi quella appena trascorsa per la Consultinvest, con coach Paolini chiamato ad inventarsi qualche magata offensiva per non lasciare l’incombenza di produrre punti e gioco al solo Chris Wright, perché è ormai chiaro che l’80% dei problemi di questa Vuelle nasce dalla difficoltà di segnare con continuità (71.9 di media), con il peso offensivo che è sulle spalle di soli sei giocatori e basta che un paio di questi non siano in serata e diminuiscono drasticamente le possibilità di valicare i 70 punti, quota indispensabile per sperare di vincere qualche partita in serie A. E’ il prezzo che si paga nell’avere la panchina meno produttiva del campionato e in un quintetto con Basile e Raspino contemporaneamente sul parquet – tanto per fare un esempio – si rischia di giocare offensivamente tre contro cinque, consentendo alle difese avversarie di concentrarsi solamente sugli americani con raddoppi sistematici, coach Paolini al suo arrivo ad inizio 2015, aveva deciso di rinunciare completamente a Crow e di far giocare lo starting five per 34-35 minuti di media, scelta che aveva consentito alla Vuelle di vincere tre partite nel giro di poco tempo, poi è ritornato sulle sue decisioni, vuoi per gli infortuni di Raspino e Myles, vuoi per dissipare qualche malumore dello spogliatoio, ma per questo finale di stagione sarebbe il caso di ritornare all’antico, con i cinque titolari più Musso, stabilmente sul parquet. Naturalmente c’è da tenere in considerazione il fattore falli, specialmente nel settore lunghi e non sarà facile per Judge e Lorant difendere duro senza incorrere in qualche penalità, ma qui la responsabilità va attribuita alla scelta societaria di non prendere un centro italiano – Andrea Crosariol è senza contratto attualmente – in grado di garantire una decina di minuti di discreta pallacanestro, compito ricoperto ad esempio da Basile nel settore esterni.

Pistoia è una squadra ostica da affrontare, con Amoroso e Cinciarini che hanno l’esperienza per fare innervosire i giovani biancorossi, che dovranno mantenersi calmi e non cadere nelle eventuali provocazioni, serviranno il miglior Ross e un Myles finalmente produttivo per tornare alla vittoria dopo cinque sconfitte consecutive per una Consultinvest che, vincendo domenica sera, darebbe una delle poche soddisfazioni ad un pubblico che nelle 13 precedenti uscite all’Adriatic Arena, ha visto i suoi beniamini uscirne vincitori per sole 3 volte.

LA VENTOTTESIMA GIORNATA IN PILLOLE:

Ultimo turno “spezzatino”, dato che le due ultime giornate si giocheranno in contemporanea, si parte con l’anticipo di mezzogiorno – diretta Gazzetta Tv – tra Cremona e Venezia, con i lombardi alla ricerca di punti playoff, mentre i lagunari devono difendere la loro seconda posizione dall’assalto di Reggio Emilia, che sarà impegnata nel posticipo delle 20.30 con l’Acqua Vitasnella Cantù in un match che si annuncia spettacolare, tra le partite delle 18.15 spicca la sfida tra Trento e Roma, con i capitolini costretti a vincere per non perdere il treno per l’ottavo posto, posizione che Bologna vorrà difendere in una trasferta atipica come quella contro la Milano attuale, con l’Armani che sembra scarica mentalmente dopo la conquista matematica del primo posto, Varese e Capo D’Orlando non hanno più niente da chiedere a questo campionato e si affronteranno a viso aperto, mentre Caserta difficilmente si lascerà sfuggire l’occasione di battere un Banco di Sardegna Sassari in pieno caos, a chiudere il turno il posticipo del lunedì tra due squadre non al top del loro rendimento come Brindisi ed Avellino.

I PROSSIMI TURNI DELLA CONSULTINVEST:

Domenica 3 maggio – ore 20.30:

Acqua Vitasnella Cantù – Consultinvest Pesaro

Domenica 10 maggio – ore 17.30:

Consultinvest Pesaro – Pasta Reggia Caserta

RICORDIAMO L’INIZIATIVA DEL LIONS CLUB CON ASPES E VUELLE

Il LIONS CLUB PESARO HOST in collaborazione con ASPES s.p.a. e VICTORIA LIBERTAS PESARO ha organizzato una raccolta occhiali usati da destinare ai soggetti bisognosi nei paesi poveri del mondo. Gli occhiali verranno inviati al CENTRO ITALIANO LIONS per la raccolta occhiali usati di Chivasso (TO) (www.raccoltaocchiali.org). Gli occhiali vengono puliti, disinfettati, catalogati ed inviati ai soggetti bisognosi che ne fanno richiesta. La raccolta, già in atto tramite raccoglitori appositamente contrassegnati in luoghi strategici della città comprese molte farmacie ed altre aziende che meritano il plauso e il ringraziamento dei LIONS, avverrà anche durante la partita di pallacanestro V.L. Pesaro – Pistoia del 26 aprile 2015. Per sensibilizzare la cittadinanza nei confronti dell’ iniziativa, è convocata una conferenza stampa alla quale parteciperanno i Sigg. Luca Pieri (ASPES), Ario Costa (V.L. Pesaro) e Vincenzo Paccapelo (LIONS Club Pesaro Host) per lunedì 20 aprile 2015 alle ore 10,30 nella sala Rossa del Comune di Pesaro. E’ doveroso ringraziare la Presidenza di ASPES S.P.A. (che gestisce le farmacie comunali, sponsor di V.L. Pesaro) nella persona di LUCA PIERI per avere sostenuto il progetto e messo a disposizione gli spazi di ADRIATIC ARENA, nonché la presidenza della V.L. nella persona di ARIO COSTA per aver consentito lo svolgimento dell’ iniziativa durante la partita. Vincenzo Paccapelo (Presidente LIONS Club Pesaro Host)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>