Urbino, Festival del Giornalismo Culturale. Oggi i premi

di 

24 aprile 2015

URBINO – Si è aperta ieri pomeriggio la terza edizione del Festival di Giornalismo Culturale di Urbino, prima dell’apertura, nella libreria Montefeltro è stato presentato M. Una metronovela di Stefano Bartezzaghi. Alle 16.30 da Collegio Raffaello alla Sala del Trono di Palazzo Ducale per entrare nel vivo di questa prima giornata. I saluti dei direttori, Lella Mazzoli e Giorgio Zanchini e l’introduzione musicale del Kyknos Cello Quartet e poi l’apertura ufficiale con la lectio di Piero Dorfles, cultura divergente. L’intervento di Vittorio Sgarbi rimandato a questa mattina.

Un momento della prima giornata: Piero Dorfles

Un momento della prima giornata: Piero Dorfles

La cultura divergente illustrata da Dorfles va sugli inserti culturali. “Gli inserti culturali non hanno nulla a che fare con quella dimensione di diffusione che fa parte del giornalismo culturale.” C’è difficoltà secondo il giornalista e presentatore della trasmissione Rai 3 “Per un Pugno di Libri”: “Oggi c’è difficoltà a definire la cultura: un pastone. Mettiamo dentro tutto o facciamo cultura critica”.

Lella Mazzoli, direttore del Dipartimento di Scienze della Comunicazione, ha poi presentato i risultati della ricerca condotta da News Italia dal titolo Informazione e Serialità. La tivù rimane al primo posto, 88% del campione intervistato, mentre al secondo posto c’è il web che è in forte rimonta arrivando al 71% confronto al 51% del campione interrogato nl 2011. Si conferma il dato di calo per la carta stampata, che ha perso circa 13 punti percentuali arrivando al 50%, mentre i canali all news incassano un buon 58% battendo i giornali radio. Cosa emergerà in questa terza edizione? Chiede Giorgio Zanchini: “il primo anno, il 2013, si è riempito un vuoto in un paesaggio, lo scorso anno eravamo nel pieno della crisi, oggi sembra che si intraveda la ripresa. Vediamo cosa emergerà in questa edizione, perché noi siamo un festiva che fa anche ricerca.”

La giornata inaugurale è continuata poi nelle Grandi Cucine di Palazzo Ducale, dove i ragazzi dell’alberghiero di Pesaro Santa Marta e G. Branca hanno accolto gli intervenuti per “FFF Form Follows Food. La forma segue il gusto il gusto segue la forme, sinergie tra food e design con la food writer Elisa Mneduni e lo chef Fabrizio Mantovani.

Questa mattina, dalle 9.30 a teatro Sanzio, dove alle 12.45 ci saranno le premiazioni dei vincitori del concorso “Con la cultura si mangia?”, dalle 9.30 la prima sessione: Dov’è la cultura oggi? La carta stampata, dalle 15 la seconda sessione: Dov’è la cultura oggi? Il web.

Il programma completo www.festivalgiornalismoculturale.it

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>