25 aprile, l’Unione di Pian del Bruscolo celebra unita per la prima volta. LE FOTO

di 

25 aprile 2015

Le autorità di Pian del Bruscolo

Le autorità di Pian del Bruscolo

VALLEFOGLIA – In questa giornata, il 25 aprile, in tutta Italia si celebra la ricorrenza della liberazione, avvenuta esattamente 70 anni fa. Una giornata dall’intenso valore storico e, particolarmente sentita nel nostro territorio, territorio nel quale passava la Linea Gotica.

Nel cimitero di Montecchio, luogo emblematico nel quale sono sepolti corpi di militari canadesi, inglesi, sud africani, indiani e uno al quale non è stata potuta assegnare la nazionalità, nel territorio di Montelabbate, è arrivato il corteo; Picchetto d’onore a cura del 28esimo Regimento Pavia di Pesaro e la benedizione e deposizione della corona d’alloro. In tanti hanno preso alla cerimonia: cittadini, associazioni e rappresentanti politici e militari del territorio. Davide Ciaroni, presidente della sezione provinciale dell’Associazione Combattenti e Reduci, in un discorso ha ricordato l’importanza di questa giornata e delle persone che hanno lottato e combattuto per la liberazione dell’Italia. “Questa associazione nacque nel 1919 per aiutare a ritrovare le proprie famiglie a tutte quelle persone che tornavano dalla guerra e permetteva alle famiglie stesse di mantenere un filo diretto con i propri cari in guerra.” Oggi l’associazione non assolve più a questi compiti e anche se le sedi non sono più numerose come un tempo, quelle rimaste rimangono un luogo dove confrontarsi con la storia e consultare archivi: “La nostra sede, o meglio La Casa dl Combattente è in via Arsenali, dietro il cinema Astra-prosegue Ciaroni-in tanti ci portano i loro cimeli e altrettante persone ci vengono a trovare per consultare documenti , e a volte vengono a chiedere indicazioni anche i giovani militari. Spesso ci rechiamo anche nelle scuole per raccontare e mostrare le testimonianze raccolte negli anni. Del primo e del secondo conflitto mondiale.”

La mattina è proseguita all’hotel Blu Arena dove non sono mancati gli interventi degli studenti e del professor Gianpaolo Moretti dell’Istituto di Storia Contemporanea della Provincia. Come sottofondo le musiche dei corpi bandistici “G. Santi” di Colbordolo e “G. Rossini” di Montelabbate.

IL COMUNICATO DI PIAN DEL BRUSCOLO

In occasione del settantesimo Anniversario della Liberazione d’Italia, per la prima volta dalla costituzione, l’Unione dei Comuni Pian del Bruscolo ha ricordato e festeggiato la storica ricorrenza del 25 Aprile in maniera unitaria in memoria dei numerosi caduti di guerra rinnovando un messaggio di pace. Alla cerimonia hanno partecipato le Autorità Locali, rappresentate dal Presidente e Sindaco del Comune di Vallefoglia Palmiro Sen. Ucchielli con il Vice Presidente e Sindaco del Comune di Tavullia Francesca Paolucci, gli Assessori Sindaco del Comune di Montelabbate Cinzia Ferri e Sindaco del Comune di Monteciccardo Elvino Del Bene, le Autorità Nazionali e Internazionali rappresentante dal Ten. Col. Mike Edwards Ufficiale della Royal Air Force Ufficiale di Scambio Britannico presso lo Stato Maggiore della Difesa Italiano, le Autorità Militari rappresentante dal Vice Comandante Ten. Col. Fabio Cantini del 28^ Reggimento di “Pavia”, l’Arma dei Carabinieri rappresentata dal Capitano Comandante di Compagnia di Pesaro Giuseppe De Gori, il Comando della Guardia di Finanza rappresentata dal Comandante di Compagnia di Pesaro Capitano Marina Giovanditto, la Capitaneria di Porto di Pesaro per la Marina Militare rappresentata dal Tenente di Vascello Andrea De Simoni, la Prefettura di Pesaro e Urbino rappresentata dal Vice Prefetto Vicario dott. Sante Capponi, per la Polizia Locale il Comandante Gianni Luca Marco Galdenzi. In rappresentanza dell’Associazione Reduci e Combattenti della Provincia di Pesaro e Urbino il Presidente Davide Ciaroni, mentre per l’Associazione Nazionale d’Italia Sezione di Pesaro Simone Morotti. La benedizione delle corone è avvenuta a cura di Don Hugo Garcia Oliveras Parrocchia di San Michele Arcangelo di Talacchio. Il corteo scortato dall’Arma dei Carabinieri e dalla Polizia Municipale di Pesaro si è diretto verso il monumentale Cimitero dei Caduti di Guerra Alleati, dove trovano riposo 582 alleati, per lo più canadesi, inglesi, indiani e africani, nel quale è stato eseguito il picchetto d’onore a cura del 28^ Reggimento di
“Pavia” in Onore ai Caduti, e sono state depositate la corona di alloro italiana e la Red Patch Devils con la seguente dedica ” In Remembrance. At the going down of the sun, and in the morning! We will remember them” da parte della British Embassy Rome. La celebrazione è stata accompagnata dai Corpi Bandistici “G. Rossini” di Montelabbate e “G. Santi” di Colbordolo che hanno eseguito l’Inno Nazionale, il Silenzio, la leggenda del Piave, e l’Inno Europeo. La cerimonia, moderata dall’Arch. Emanuele Montanari dell’Unione dei Comuni Pian del Bruscolo, è proseguita nella sala Rossini dell’Hotel Blu Arena, nella quale gli alunni delle classi primarie e secondarie dell’Istituto Comprensivo di Pian del Bruscolo hanno reso la celebrazione del 25 aprile ricordo vivo e presente, ribadendo l’accostamento alle attuali situazioni di guerra e miseria nel mondo. A seguire si è assistito ad una cronistoria di quanto avvenuto sulla Linea Gotica nell’estate del ’44 e nei mesi successivi, con particolare attenzione agli eventi verificatisi in prossimità del fiume Foglia, senza trascurare obiettivi, strategie e risultati conseguiti nel corso della Campagna d’Italia a cura del Prof. Giampaolo Moretti dell’Istituto di Storia Contemporanea della Provincia di Pesaro e Urbino. La cerimonia si e conclusa con l’esecuzione di alcuni brani scelti da parte del coro “I Cantori della Città Futura”. Ricordare non in maniera retorica ma attualizzare il passato affinchè questo sia riferimento pensato per il futuro.

LE FOTO:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>