4° RAID DELL ADRIATICO, LE AUTO STORICHE AL TEATRO ROSSINI

di 

28 aprile 2015

Sabato 25 aprile è stata una giornata veramente particolare, istituzionalmente perché come sappiamo si è celebrato il 70esimo anno della “Liberazione” e per la città di Pesaro si è aggiunto il Raid dell’Adriatico, che nel suo passaggio con sosta pesarese ha organizzato un avvenimento unico ed originale, la storia dell’automobile in simbiosi con la storia della musica, due patrimoni, i motori e la musica, che sono simbolo della città.

Il 4° Raid dell’Adriatico raduno e gara di regolarità organizzato dai club ASP Dorino Serafini di Pesaro, Auto Moto Storiche di Ancona e Motori d’Epoca di Senigallia è partito, come anticipato da PU24, venerdì pomeriggio da Villagrande, ha proseguito nella mattinata di sabato con la tappa di San Leo, poi dopo la sosta di ristoro presso l’” Urbino Resort”, i “gioielli rombanti” sono arrivati in Piazzale Lazzarini, le quaranta vetture partecipanti si sono schierate nel piazzale con il Teatro Rossini a fare da sfondo. Dopo la visita al Teatro, all’interno del quale si è tenuto un breve concerto diretto dal Maestro Marco Mencoboni, è andato in scena l’evento nell’evento, ovvero i motori e la musica in connubio.

Il Maestro Mencoboni, simpatico e disponibile, è salito su di una piattaforma e abbigliato da pilota stile “anni 30”, con tanto di cuffia in pelle e occhialoni, ha diretto un concerto “unico” composto da strumenti a fiato e dai “clacson” delle auto partecipanti al Raid. Un ’idea che ha lasciato stupita la folla incuriosita, ed apprezzata dalle autorità presenti, il Sindaco Matteo Ricci, l’Assessore allo Sport e vivacità Enzo Belloni, il Presidente del Panathlon Alberto Paccapelo e l’ avv. Roberto Loi Presidente dell’A.S.I. Una presenza importante quella del Presidente Loi, come ha sottolineato il Sindaco, per dei progetti di valorizzazione della storia dei motori di Pesaro che l’amministrazione ha in programma di attuare con l’appoggio dell’ A.S.I ( Automotoclub Storico Italiano). Tornando al Raid, dopo l’esibizione musical-motoristica, la giornata pesarese è proseguita con un’ altro significativo momento: la visita al Museo Morbidelli, un luogo di culto dei motori unico al mondo, creato da quel “genio della maccanica” che è Giancarlo Morbidelli. La serata si è conclusa all’ Hotel Cruiser con la cena di gala. Domenica 26 ripartenza per Senigallia,con la disputa delle prove cronometrate e poi l’arrivo ad Ancona dove la “carovana” ha visitato il Porto Romano e la Torre Vanvitelliana, poi tutti al Ristorante la “Terrazza” per il pranzo e le premiazioni. Il 4° Raid dell’Adriatico si è confermata una delle manifestazioni più interessanti nel panorama nazionale di questi eventi e gli organizzatori ci hanno confidato di avere già messo in cantiere la 5° edizione del Raid, che tutti ci aspettiamo particolare ed emozionante come sempre.

LE FOTO DI ALDO IACUCCI:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un commento to “4° RAID DELL ADRIATICO, LE AUTO STORICHE AL TEATRO ROSSINI”

  1. Antonio R. scrive:

    Musica e Motori: io ero davanti al Rossini sabato e devo dire che l’esibizione musicale insieme alla tante auto bellissime è stato uno spettacolo fuori dal… comune

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>